Salta al contenuto principale

Genitori con filosofia

genitoriconfilosofia

Il filosofo tedesco Friedrich Nietzsche scriveva che “chi vuole imparare un giorno a volare, deve prima di tutto imparare a stare e andare e camminare e arrampicarsi e danzare: il volo non s’impara al volo”. Ogni nuova prova di sé alimenta la consapevolezza delle proprie possibilità e dei propri limiti. E riconoscere i propri limiti e studiare mosse per superarli ci permette di arrivare a fare cose che inizialmente sembravano più grandi di noi… Giocare è una cosa seria? Nella Repubblica di Platone a un certo punto Socrate richiama l’attenzione sui bambini e sui loro giochi sostenendo che esiste una forte correlazione tra il tipo di giochi fatti da bambini e il tipo di comportamenti che si può avere da adulti. Per i due filosofi i giochi sono una cosa seria, anzi serissima, perché concorrono in modo profondo e duraturo a formare carattere e abitudini. Dello stesso parere, a circa due millenni di distanza, Jean-Jacques Rousseau… A cosa servono le favole? Sempre nella Repubblica di Platone Socrate afferma che le favole, sebbene contengano una parte di verità, sono fondamentalmente una menzogna. Tuttavia, oltre ad intrattenere, sono utili per educare a patto che ai bambini non vengano raccontate favole “inventate dal primo che capita”…

L’autore, filosofo e divulgatore Luca Mori ha avuto negli anni l’opportunità di conversare con migliaia di bambini e adolescenti; si è così ritrovato in una posizione privilegiata per seguire i loro ragionamenti, osservarne ricorrenze e scoprirne i motivi di disorientamento più frequenti. In Genitori con filosofia ha quindi cercato di riportare ciò che gli è sembrato rilevante per i genitori. Il risultato è un percorso in cinquanta domande (trasformate in altrettanti capitoli) che toccano molte delle sfide che i genitori prima o poi si trovano inevitabilmente ad affrontare. Ogni argomento è preceduto da simpatiche tavole illustrate, inquadrato e sviscerato con l’aiuto dei classici della filosofia, infine concluso con puntuali riferimenti alle opere da cui sono tratte le citazioni e riflessioni. Una struttura ciclica e rassicurante che ha lo scopo di prendere per mano i genitori e aiutarli passo dopo passo a “prendere con filosofia” il mestiere più bello e più difficile del mondo. Una filosofia che, a sorpresa, non è quella astratta e inavvicinabile che molti di noi hanno conosciuto a scuola ma una strategia concreta per aiutare a comprendere bambini e ragazzi, una fonte di spunti di dialogo costruttivo con i figli. Un libro originale, quasi un prontuario, per mettere i genitori di fronte ad un’inaspettata verità: i filosofi come Platone, Aristotele, Nietzsche e Schopenhauer hanno ancora ben più di una lezione da dare alle mamme e ai papà di oggi!