Salta al contenuto principale

Ho parlato di te alla luna e lei mi ha regalato le stelle

Ho parlato di te alla luna e lei mi ha regalato le stelle

Cristian Bragaglio è nato il 12 giugno sotto il segno dei Gemelli. Ha chiesto a sua madre cosa significasse quando aveva cinque anni, ma la sua risposta non gli è stata chiara per molto tempo. È cresciuto con una sorella più piccola, Anita, sensibile ed empatica e un padre distante come un genitore che lavora fino alle 17,30 può esserlo. È un adolescente indolente come tanti, che decide di iniziare a praticare il basket solo perché è il primo sport che gli è venuto in mente che non fosse il calcio che suo padre gli ha sempre proposto di fare. Bullizzato negli spogliatoi, fa fatica ad integrarsi con i compagni di squadra finché non arriva Davide, estroverso, simpatico e cicciottello che cerca nel basket solo un modo per dimagrire un po’ e far colpo sulle ragazze. E con Davide inizia una conoscenza, di fatto è la prima persona con la quale riesce a confrontarsi finché non arriva la bionda Lucia sulla quale entrambi mettono gli occhi. Sarà la simpatia di Davide ad avere la meglio su di lei e a far decidere Cristian di lasciare definitivamente lo sport e qualche sogno…

Cristian Bragaglio lavora da dieci anni nella comunicazione. Dopo l’apertura di un profilo Instagram con post grafici di qualità dal tono ironico con citazioni motivazionali divenuti virali in due mesi arrivato a quindicimila follower decide di passare a Tik Tok dove inizia con piccoli video in cui legge brevi monologhi sentimentali. Il successo è rapido anche lì e la sua popolarità cresce a dismisura fino ad arrivare oltre venticinquemila follower. Questo romanzo autobiografico racconta la sua storia, quella di un ragazzo come tanti, timido e impacciato, impegnato a crescere e a trovare la propria voce. Il libro è costruito come racconta Bragaglio stesso in un’intervista “(…) in modo che il lettore se ne senta partecipe, in modo che si senta a casa. È una storia semplice che racconta la mia vita”. E lo fa con l’ironia e la genuinità propria del suo modo di esprimersi sui social.