Salta al contenuto principale

Hoopdriver - Duecento miglia di libertà

hoopdriver

“Come dicevano in "The Blues Brothers", quando il gioco si fa duro, i duri escono di casa e se ne sbattono. E pazienza se non dicevano proprio così. Non ho mai avuto una grande memoria per le frasi dei film”. Memoria forse no, ma di sicuro Billy Hoopdriver è coraggioso e, soprattutto, mantiene le promesse. E non saranno i suoi tredici anni o un virus a fermarlo, quello che ha appena mandato all'ospedale il Primo Ministro Boris Johnson e sta fermando il mondo, e neanche suo padre, che da quando ha perso il lavoro non ha voglia di fare nulla; no, Billy ha fatto una promessa al nonno e, prima che sia troppo tardi, deve andare da lui. Così una mattina di buon'ora prende il suo zaino, la sua inseparabile bicicletta Azzurra, il suo iPod nano e parte, direzione Bristol, duecento miglia più a sud da Liverpool e dalla sua casa. Il viaggio di Billy, partito in solitaria, si trasforma ben presto in un'avventura ricca di incontri straordinari: Annabelle, che conosce tutti i nomi dei fiori, i coleotteri tipografi e che gli dà il primo bacio; il signor Richmal, che da tre anni vive in mezzo al bosco, ha un uncino al posto della mano e va a caccia di farfalle notturne; Shackleton, che abbaia a più non posso, con il pelo lungo, gli occhi nerissimi e due padroni che ormai non ci sono più, portati via da quel misterioso virus…

La musica è il vero filo conduttore di questo bel romanzo per ragazzi: la musica rock degli anni Settanta, il passato un po' misterioso del nonno musicista, gli aneddoti relativi ai grandi musicisti che Billy racconta, incantando le persone che incontra. Ogni capitolo si apre con un'illustrazione firmata da Chiara Irene Conte che rappresenta una foto: del nonno, di Billy, di un concerto, del papà, e con una traccia musicale che diventa in questo modo una piacevole colonna sonora durante la lettura. Il romanzo, perfetto per gli adolescenti, racconta una storia di avventura, coraggio e soprattutto responsabilità, quella che Billy sente verso il nonno; il desiderio di mantenere la promessa fatta è talmente intenso da essere disposto a sfidare il mondo che sta cambiando pur di mantenerla. Riuscirà a raggiungere il nonno? Forse non è poi così importante saperlo, perché ciò che conta non è la meta ma il viaggio. Viaggio che diventa anche un percorso di crescita e di scoperta per il protagonista. Pierdomenico Baccalario, autore di centinaia di libri per ragazzi e ragazze, ha inizialmente pubblicato Hoopdriver a puntate sulla piattaforma Wattpad durante il lockdown causato dalla pandemia di Covid-19.