I 6 bambini meno raccomandabili della Letteratura

Articolo di: 

Chi sono i sei “enfant terrible” peggiori della letteratura? Oddio, magari non sono proprio cattivi cattivi - non tutti almeno - ma di certo sono i meno raccomandabili (ciascuno suo modo). Chi aggiungereste a questa lista? Il dipinto di Frank Reynolds è riprodotto su licenza Creative Commons.




1. Un “cattivo maestro” che seduce il fin troppo arrendevole amico; il suo nome è diventato sinonimo di “monello”.

2. Chi sarà l’infame che sorride nei momenti più drammatici?

3. Un tipo carismatico e davvero senza peli sulla lingua, molto ammirato da tutti i ragazzi, ma capace di sfruttare senza esitazione i suoi compagni più giovani. Ve lo ricordate?

4. Piccoli, bellissimi e guastati dentro da una governante e da un servitore corrotti, che continuano a vedere da fantasmi anche quando i due sono ormai morti. Sembrano angeli ma la sanno molto lunga su cose che i bambini dovrebbero ignorare.

5. Proprio letteralmente cattivo non è, piuttosto è un discolo irriducibile. Ma averlo in casa è una vera maledizione perché combina guai a ripetizione, a danno (involontario) degli adulti che ne subiscono le conseguenze.

6. Sfrutta l’amore malsano del quarantacinquenne Håkan Bengtsson per farsi procurare il sangue di cui ha bisogno per vivere. Buona non è, ma possiamo farle una colpa di essere una piccola vampira?



Escludi Ads Google: 

Pubblicità

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER