Salta al contenuto principale

Il magico mondo di Sandy

ilmagicomondodisandy

Il mondo è diviso. Ci sono i Regni di Luce, comprendenti il Regno delle Fate, il Regno di Fuoco dei draghi alati e degli elfi scuri, il Regno dei Ghiacci, il Regno Bianco, il Regno Arcobaleno, la Terra delle Paludi e la Terra delle Streghe del Nord. A regolare l’equilibrio è il Regno Oscuro di Osborne, impenetrabile per gli abitanti della Luce. Questi ultimi vivono in armonia con la natura, assorbendo da essa le risorse necessarie per vivere. Soprattutto a Fairyland, il Regno delle Fate, gli elementi danno forza ai gioiosi abitanti. Le fate dell’acqua si incontrano sempre vicino a stagni e fiumi, quelle dell’aria amano volteggiare tra le nuvole, quelle della terra sussurrano ai fiori e, infine, quelle del fuoco sono le più permalose. L’equilibrio sembra essere perfetto. Tuttavia, il male trama nell’oscurità. La Strega Sagana, una “tempo fata”, viene confinata da una Strega del Nord nella Terra delle Paludi, dove perde ogni bontà. È in questo luogo inospitale che Sagana trama la sua vendetta verso i Regni di Luce. La chiave del piano malvagio della Strega è la piccola Sandy, una fata ancora ignara del destino che la attende. Nata dall’amore tra la Fata di Luna e l’Elfo Sole, possiede il dono di controllare tutti e quattro gli elementi. Non esiste in tutti i Regni un potere come il suo. La Dama Bianca, regina dei Regni Luce, decide per questo di affidarle la successione al trono, convinta non solo della sua forza, ma anche della purezza che la natura ha donato al suo cuore. Sagana non ha intenzione di permettere che questo avvenga. Il suo piano prevede il rapimento della piccola e l’utilizzo del potere che possiede per mettere in atto la sua personale vendetta. Il mondo magico, tuttavia, non si fa certo cogliere impreparato. Ha già affidato alla piccola Sandy tutti gli alleati e i protettori magici di cui ha bisogno per compiere il suo destino e sconfiggere definitivamente Osborne. Il viaggio deve cominciare…

Daniela Viviano è autrice, lettrice e attrice. Oltre all’impegno nel campo letterario, è leader yoga della risata e clown-dottore. Dopo Il magico mondo di fate, folletti, elfi e gnomi e il suo fumetto In volo con Nenè pubblica il suo nuovo romanzo Il magico mondo di Sandy, raccontando le avventure di una fatina e dei suoi amici. All’interno del libro vi sono anche Fan Art realizzate in collaborazione con Chiara Romagnoli. Parlare di questa storia è difficile. L’autrice è molto impegnata con i bambini, che possono essere intrattenuti e stimolati con una storia di questo genere. È infatti un racconto che si presta all’oralità e che dovrebbe rimanere tale. Una bella storia con poca originalità che è piacevole sentirsi raccontare per evadere dal mondo reale. Analizzando il testo scritto, i dubbi sono tanti. Partendo dal world building viene immediatamente spontaneo chiedersi perché tra i Regni di Luce ci sia la Terra delle Paludi popolata da streghe malvagie. Non sarebbe stato più logico collocarla nel Regno Oscuro? Ed era necessario avere sia il Regno dei Ghiacci che la Terra delle Streghe del Nord, dato che si presume che il freddo ci sia in entrambi? Infine, il Regno Arcobaleno si sarebbe sposato benissimo con quello delle Fate. Così facendo, già tre Regni ce li saremmo tolti dalla mappa mal fatta che si incontra nella prima pagina. Su qualità di stampa, quadricromia e formattazione del testo è meglio sorvolare. Venendo alla trama, la si può definire come un viaggio disseminato di luoghi comuni. Partiamo dal fatto che la fatina protagonista è stata affidata a delle Streghe che la crescano per proteggerla dalla maledizione di Sagana. Ci ricorda qualcuno? Chiediamolo ad Aurora de La bella addormentata. Le fatine con il potere degli elementi poi assomigliano così tanto a Trilly e alle sue amiche da rendere il tutto talmente già visto che nessun personaggio è in grado di emergere. I difetti sono tanti, troppi per una storia edita. Il lodevole impegno dell’autrice è sicuramente un dono per i più piccoli. Solo, non per i lettori.