Salta al contenuto principale

Ingredienti pericolosi (guida ai veleni della vita quotidiana)

Ingredienti pericolosi (guida ai veleni della vita quotidiana)
Nei Paesi industrializzati sono utilizzati più di settantamila veleni tra gli ingredienti alimentari (conservanti e coloranti) e tra i componenti delle materie plastiche (imballaggi, giocattoli, bottiglie). Tutti questi filler provocano  allergie da contatto, asma, bronchiti croniche, malattie della pelle, senza voler nominare la parola “tumore”. I veleni più usati che si trovano nell’alimentazione sono quelle sostanze che colorano (migliorandone l’aspetto) i nostri cibi preferiti. Mentre i veleni cosiddetti “silenziosi” (insapori, inodori) sono altrettanto pericolosi se non di più, e si trovano nei prodotti di bellezza, nelle vernici per mobilio eccetera. Esistono elenchi che identificano precisamente come sono composte le stoffe, gli alimenti. C’è un senso in tutti i codici che troviamo su ciascuna confezione: scopriamo il  significato di certe sigle, o come sono catalogati, per esempio, coloranti e  conservanti…
Una piccola guida che fornisce, in poche e sintetiche parole, il dettaglio di quanto sia pericoloso non conoscere o non voler conoscere. Spesso siamo tentati di non leggere le etichette applicate sugli alimenti o su ciò che acquistiamo, fondamentalmente perché a parte lettere e numeri, non sappiamo decifrare, “decodificare” cosa rappresentano nello specifico. Grazie a queste pagine invece possiamo immediatamente comprendere se si tratta di coloranti o  di conservanti, o se invece di nitrati si parla, cosa sono e quanto male fanno. In ciascuna famiglia ci dovrebbe essere, come la buchetta della posta, una guida sul come imparare a riconoscere i veleni che vivono assieme a noi su questo pianeta. Certamente d’ora in poi, se vorremo conservare un alimento nel refrigeratore per qualche giorno, non useremo più vaschette di alluminio, e impareremo che la famosa bibita, se proprio non vorremo farne a meno, la berremo almeno in bottiglia, non certo in lattina!