Intervista a Gabriella Genisi

Articolo di: 

Nata e cresciuta al mare e al sole della Puglia, Gabriella Genisi è una donna profondamente mediterranea, nei sentimenti, nei gusti e nella scrittura. La sua Lolita Lobosco, commissario di polizia in servizio a Bari, è un personaggio amatissimo dai lettori e presto arriverà anche in tv. Ma nei suoi libri c’è molto altro, e abbiamo provato a scoprirlo con questa intervista.




La protagonista dei tuoi romanzi, Lolita Lobosco è, senza dubbio, una donna forte, che appartiene al nostro tempo. Quanto c’è di te nl Lolita e quanto Lolita è entrata nella tua vita?
Volevo raccontare la donna del Sud nella sua complessità, nella forza, nella debolezza, nei pregiudizi di cui spesso è vittima. Inizialmente Lolita mi assomigliava solo nella fisicità, in seguito trattandosi di una serie i lettori hanno cominciato a sovrapporre la mia immagine a quella della commissaria Lolita, e io mi sono divertita a giocare con l’equivoco. È inevitabile che nei periodi di stesura dei nuovi libri io pensi e parli come lei.

La cronaca diventa, in tutti i tuoi romanzi, fonte di ispirazione. Insieme alla tradizione, alle radici. Quale peso hanno le due dimensioni, il presente e il passato, nella tua vita? E nella tua scrittura?
Diciamo che sono un’inguaribile romantica e questo fa di me una persona che vive sempre sospesa tra passato e presente. Poiché passato è fatto principalmente da memoria questo mi aiuta moltissimo nella scrittura, anche per quello che riguarda l’inserimento di notizie di cronaca e di attualità.

La cucina sembra essere elemento irrinunciabile per Lolita. Lo è anche per te? Qual è il tuo rapporto con i sapori e gli odori?
I miei libri sono intrisi di territorio e ritengo che non si possa raccontare un luogo o una città senza avviare il lettore a un percorso sensoriale e del gusto. Raccontando vini e ricette tipiche coloro le storie che racconto e incuriosisco chi le legge.

Qual è il libro (o i libri) che hai ora sul comodino? Cosa ha guidato la tua scelta di lettura?
Ho gli ultimi libri di De Giovanni, De Cataldo e De Marco: li ritengo maestri del genere.

Come ti definiresti in tre aggettivi? E come definiresti la tua scrittura?
Non mi piace definirmi, preferisco lo facciano gli altri. Per quanto riguarda la scrittura credo sia suadente, sfiora il lettore come una carezza.

Si parla da tempo di una serie tv che racconterà le indagini di Lolita Lobosco. Puoi svelarci qualche dettaglio? E puoi anticiparci qualcosa riguardo alle prossime avventure della nostra appassionata eroina?
Esiste un progetto concreto che ha subito una battuta d’arresto a causa del COVID-19 ma che spero riprenda prestissimo. Si tratta di una fiction tratta dalla serie che vedrà Luisa Ranieri nei panni della Commissaria Lolita.

I LIBRI DI GABRIELLA GENISI



Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER