Salta al contenuto principale

Kamchatka

Kamchatka

Buenos Aires, 1976, quartiere Flores. Harry è un bambino come tanti. Un padre, una madre e un fratello più piccolo che tutti chiamano il Nano. Ama sfidare suo padre a Risiko, in interminabili guerre che puntualmente perde. E “Kamchatka”, come la regione più strategica del gioco, è anche l’ultima parola che l’uomo gli dirà prima di andarsene e scomparire insieme alla madre. Il golpe militare ha cambiato il volto dell’Argentina, portandola a vivere il suo più cupo Medioevo e costringendo molti a nascondersi per non essere arrestati. Anche la famiglia di Harry deve cambiare casa, cambiare nome e sparire per sopravvivere. Harry, infatti, non è il suo vero nome. Lo ha scelto in onore del grande escapologo Harry Houdini, che il bambino vorrebbe imitare. Nella nuova casa di periferia, rifugio provvisorio e anonimo, la famiglia “Vicente”, cognome ispirato al protagonista di una nota serie televisiva, vive simulando una normalità che resta però sempre precaria e che, giorno dopo giorno, si sbriciolerà ogni minuto di più, fino a costringerli a una nuova fuga e a una separazione dolorosa…

Creata per essere una sceneggiatura per il mondo cinematografico, la storia di Harry e della sua famiglia aveva però ancora molto da dire. Per questo Marcelo Figueras, col beneplacito del regista Piñeyro, ha raccolto la voce del bambino, traducendola in un romanzo. Il film, uscito in Argentina nel 2002, ebbe un discreto successo e il libro, tradotto in Italia nel 2014, con questa veste acquista nuova linfa. Attraverso il disincanto e l’ingenuità del bambino, l’atmosfera oppressiva causata della dittatura militare sembra quasi scomparire, ma è solo un’illusione. La maschera infantile è il trucco che l’autore probabilmente usa per sfuggire da un ricordo reale e doloroso, approfittando della capacità di un bambino di ribaltare le situazioni di pericolo in momenti ludici. Letteratura escapologica, potremmo definirla, che ci permette di evadere da un luogo pericoloso insieme all’autore, portando con noi il suo bagaglio di esperienze nella nostra personale Kamchatka.