Salta al contenuto principale

La disputa sul raki e altre storie di vendetta

ladisputasulraki

Danuch è costretto a prendere un volo per fare ritorno in Albania, sua madre è gravemente ammalata e a lui spetta un amaro compito: quello di comunicare alla donna di non poter far fronte alle spese mediche. Quando però va a trovarla in ospedale, sua madre gli confida di non voler morire in un modo così orribile. Danuch inizia a rimuginare su quelle parole ma… Aferdita è nata in una famiglia numerosa, sana e laboriosa. Sposa Miri, l’unico uomo che abbia mai conosciuto in senso biblico, e si trasferisce a casa sua. Nell’abitazione purtroppo abita anche la suocera che, come tradizione albanese vuole, si diverte a maltrattare Aferdita. La ragazza deve sopportare ogni genere di sopruso perché è il modo di dimostrare l’intensità del sentimento che nutre nei confronti di suo marito. Dapprima la situazione è sopportabile ma quando Miri inizia a tradirla e a picchiarla al ritorno dalle sue scorribande, allora ha inizio la ribellione di Aferdita che inizia con la decisione di comprare uno smartphone per aprire un profilo social… Giovannino è un expat, per motivi di lavoro si è trasferito in Albania e manca dall’Italia da otto anni. In patria si occupava di web marketing, finché non ha deciso di spostare la sede della sua attività a Tirana. La capitale albanese infatti è diventata la meta di chi vuole ricorrere a cure estetiche e dentistiche a basso costo. Giovannino fonda una società con un albanese, un turco e un greco. Sembra proprio l’incipit di una barzelletta ma…

Fabio M. Rocchi, sul leitmotiv della vendetta, narra dieci racconti che descrivono un’Albania fuori da ogni stereotipo. La sensazione è quella di una storia corale che vede protagonisti diversi: expat, studiosi, giovani spose, e dove “il raki è il re assoluto”. Tutti i racconti sono narrati in terza persona fuorché l’ultimo, narrato in prima persona, che dà anche il nome alla raccolta e presenta contenuti marcatamente autobiografici. Proprio come il protagonista del racconto infatti, l’autore è stato un pioniere del web marketing ed ha deciso di trasferire la propria società in Albania. Forse proprio per questa attinenza alla sua esperienza personale, quest’ultimo racconto è senz’altro il più riuscito, specie sotto il profilo della caratterizzazione del personaggio, con il quale è facile entrare in empatia. Nonostante una focalizzazione a volte oscillante, sotto un profilo stilistico, la prosa è asciutta ed efficace. L’autore osa qualche sperimentalismo, omettendo ad esempio la punteggiatura nel discorso diretto. La lettura però non risulta appesantita dalla scelta, cosa questa non affatto scontata. In conclusione la prova, trattandosi di un esordio, deve ritenersi senz’altro superata.