Salta al contenuto principale

La terra inesplorata delle donne

La terra inesplorata delle donne

Una donna racconta le telefonate con suo padre, che la fanno stare improvvisamente bene o male. Suo padre è un uomo assurdo, dice. Le ripete che lei non ha nessun problema, nessun cluster B, ma che è solo una stronza. Suo padre ha amato una donna, morta un lunedì del 1982 andando contro un albero con una Cinquecento per non investire un cane, forse non era lucida, aveva bevuto, ma suo padre non l’ha mai ammesso... Una coppia discute animatamente, lui alza la voce, usa parole dure. Stringe il polso della donna e la strattona per convincerla a tornare a casa guardandosi intorno nella speranza di non essere visto, ma la scena non passa inosservata a chi una violenza simile l’ha provata sulla propria pelle, anche se tanto tempo prima, in un paese diverso e lontano. I ricordi tornano prepotenti così come il dolore, mai sopito... Rosa è stata una cantante lirica, ha viaggiato molto e conosciuto molte città. Rosa è stata anche sceneggiatrice, sua figlia sta facendo le parole crociate e cerca di coinvolgerla. La mente di Tosa si perde dietro pensieri e ricordi, non ama essere interrotta dalle incitazioni della figlia ma Rosa non ricorda ed ha paura, si è messa il pigiama sopra il vestito e forse devono uscire e non sta bene...

Tredici brevi racconti per tredici penne originali, tredici storie unite dal filo rosso del sentire proprio delle donne fissate mentre raccontano, vedono, ricordano, osservano, vivono. Tredici autrici scelte dalla curatrice della raccolta, Sara Durantini - scrittrice da sempre attenta alla tematica femminile - che ha messo insieme “tredici narratrici, insieme alle donne, ragazze, bambine protagoniste di questo libro corale, che danno forma alla propria voce per offrirla a tutte le altre”. I racconti restituiscono un affresco di alcune delle tantissime sfumature del sentire femminile unite dal comune senso di libertà che pervade le pagine e le storie che finiscono per risuonare da qualche parte nell’esperienza individuale. Cettina Caliò, Ilaria Palomba, Gisella Blanco, Patrizia D’Antonio, Manuela Mazzi, Antonietta Gnerre, Emma Saponaro, Raffaella Gambardella, Elisa Ruotolo, Antonella Rizzo, Sabrina Caregnato, Luigia Sorrentino, Elisa Longo con i loro racconti rivelano con tatto e sensibilità almeno una parte di quella che giustamente viene definita La terra inesplorata delle donne.