Salta al contenuto principale

La verità

La verità
Maria è giovane, giovanissima. Non ha nemmeno diciassette anni. E Luciano non è che ne abbia tanti di più. Ne ha poco più di ventitré di anni, ma - arrivato dal sud - divide con Michele un buco di casa quasi sui tetti di Modena per frequentare l’università a Bologna. Sono gli anni’80 e i ragazzi si ribellano come sanno: droghe, fumo (tanto fumo), sesso e trasgressioni varie. Maria vive in un paesino del meridione e con le sue amiche sale spesso a trovare Michele, il suo amico “grande”, per qualche giorno. A casa una scusa qualsiasi. Luciano e Maria si conoscono così e si innamorano, e vivono senza pensieri una intimità ingenua, naturale, spontanea, come viene … Fino a che, tra maldestri tentativi, qualche imbarazzo e tanta tenerezza vivono la loro prima volta insieme. Per lei, la piccola Maria, è la prima volta in assoluto e quasi non capisce cosa accade. Ma non è poi così sprovveduta da non saper ascoltare e assecondare il suo corpo né da non immaginare perché, nei giorni seguenti, il vomito non le dia tregua, mentre uno strano dolore come un coltello da quella famosa mattina ogni tanto le punge il ventre …
Breve, brevissimo questo romanzo di Roberta Pilar Jarussi, che sarebbe più giusto definire un racconto lungo con le sue sole trenta pagine. Edito da Musicaos in formato ebook, La verità fa parte di una trilogia in cui protagonista è l’amore, narrato dall’autrice come una forza ingenua e primordiale che si declina in molteplici sfaccettature, ognuna delle quali non sa prescindere da una specie di dolore, più o meno evidente. Non favole, insomma, ma spaccati di realtà disegnati senza troppi pudori o reticenze. La verità è però anche dolce e tenero, perché racconta un amore poco più che adolescente, e che tuttavia è soprattutto piacere, gusto, umori, odori, mani, corpi e poi anche bruschi risvegli nel mondo degli adulti. E però è la leggerezza, quella che l’età porta a sé connaturata,  quella che si impone come protagonista al di sopra di tutto, anche della ribellione, anche della trasgressione e  delle conseguenze dell’incoscienza. La Jarussi, scrittrice, organizzatrice di concorsi, convegni ed eventi culturali di varia natura, blogger e altro ancora ha il dono di una scrittura immediata, essenziale, efficace e quindi sensuale, nel senso che è capace di raccontare efficacemente i sensi e le sensazioni con poche parole. Decisamente una voce interessante e originale la sua, che di certo spinge chi legge queste poche pagine a cercarsi in tutta fretta le altre sue pubblicazioni, cartacee o digitali che siano.