Salta al contenuto principale

Le amiche formidabili

Le amiche formidabili

Josephine March, detta Jo, è una delle eroine di Piccole Donne (1868) di Louisa May Alcott. Considerata da tutti un maschiaccio, ama scrivere racconti ed opere teatrali e combatte per i suoi sogni, andando contro le regole dell’epoca. Pippilotta Personella Tapparella Succiamenta, o meglio Pippi Calzelunghe, è la protagonista dell’omonimo romanzo del 1945 di Astrid Lindgren. È una bambina forte e fuori dalle righe, tanto che anziché lasciarsi rinchiudere in un orfanotrofio vive a Villacolle con una scimmietta ed un cavallo a pois! Ginevra Molly Weasley, detta Ginny, è una delle giovani maghe della saga Harry Potter (1997-2007) di J. K. Rowling. In apparenza dolce e timida, ha in realtà un carattere forte e deciso, d’altra parte è l’ultima nata di sei fratelli e l’unica femmina! Lotta contro i pregiudizi e non teme di fare amicizia con gli esclusi dal gruppo. Susan Julia Caraway, detta Stargirl, è la protagonista dell’omonimo romanzo del 2000 di Jerry Spinelli. Diversa da tutte le coetanee, è audace, sfrontata e porta con sé ovunque il suo topo Cannella. Nonostante la sua gentilezza e generosità fatica a farsi degli amici perché additata come “strana”. Ecco degli “spiriti liberi”, ovvero persone che si sentono diverse dagli altri e ne sono orgogliose, che scelgono di inseguire i loro sogni e non si arrendono davanti ai problemi ma si sforzano di trovare soluzioni…

Le amiche formidabili sono le 26 protagoniste più celebri dei classici di ieri e di oggi. Sono ragazzine vivaci, coraggiose, intelligenti e piene di sogni e progetti, archetipi in cui anche le giovanissime lettrici possono riconoscere tratti di sé. A presentarcele, con tanto di schede di approfondimento e curiosità, un duo speciale di autrici: Eleonora Fornasari (autrice televisiva per Rai Ragazzi e docente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, specializzata nello studio delle eroine nella letteratura) ed Ilenia Provenzi (autrice di storie e sceneggiature per bambini e ragazzi). Le eroine letterarie sono raggruppate per macro-tipologie caratteriali (spirito libero, angelo, predestinata, immaginatrice, curiosa, cercatrice, anima verde) e presentate fuori dal contesto del romanzo, partendo dai loro tratti caratteriali distintivi. Obiettivo, rispondere alla domanda delle piccole lettrici: “A quale di queste eroine di carta ed inchiostro assomiglio di più?”. Un’opera che fino a qualche tempo fa sarebbe stata impensabile: come ricordato dal duo di autrici nell’introduzione al manuale, prima di Alice nel paese delle meraviglie la letteratura per l’infanzia non contava eroine al femminile, se non come spalla di protagonisti maschili. È solo nella seconda metà dell'800 che la curiosa e coraggiosa Alice ha innescato la svolta: il suo ruolo di protagonista ha scalzato ogni pregiudizio sessista, facendo da apripista alla nutrita schiera di piccole grandi eroine al femminile che rendono oggi possibile la nascita di bei volumi come questo.