Salta al contenuto principale

Alla fine del mondo

Alla fine del mondo
La terribile marcia di Sir John Franklin e del suo gruppo nel territorio artico canadese verso Fort Enterprise senza viveri e in pieno inverno nel 1821; la coraggiosa e innovativa spedizione di Sir William E. Parry e delle sue due 'slitte marine' (barche dal fondo piatto lunghe sei metri con pattini fissati sotto) nel 1827; l'epica lotta per la sopravvivenza di George E. Tyson e di una ventina di compagni alla deriva per sei mesi su un iceberg nel 1872; l'agonia di George W. De Long e dei suoi, scampati al naufragio della “Jeannette” nello stretto di Bering e morti durante il tentativo disperato di risalire il corso del fiume Lena per 160 km nel 1881; l'arguto tentativo di Fridtjof Nansen che nel 1893 lasciò intenzionalmente che la sua nave rimanesse incastrata tra i ghiacci artici affinché la corrente la portasse a nord, arrivando fino a 84 ‹ 04' N; il drammatico epilogo della spedizione dello svedese Salomon Andrée, che con due compagni a bordo di una mongolfiera precipitò sul ghiaccio artico tentando invano di tornare a piedi nel 1897; il medico americano Frederick A. Cook, che fu il primo ad affermare di aver raggiunto il Polo Nord nel 1908, quasi sicuramente mentendo. Queste e altre avventure nel racconto di decine di spedizioni polari scritto in prima persona dagli stessi protagonisti...
Jon E. Lewis, giovane storico britannico appassionato narratore di viaggi, ha raccolto in un unico volumone di scarse 600 pagine decine di testimonianze sulle missioni a Polo sud e nord, dal 1821 al 2002. Storie di coraggio, di morte, di trionfo che hanno segnato la conquista di Artide e Antartide da parte del genere umano. I testi sono tutti interessantissimi e avvincenti, nessuno escluso, ma sfido chiunque a non commuoversi di fronte alla raggelante laconicità delle ultime pagine del diario del capitano di corvetta De Long o a non inorridire di fronte all'attacco della foca leopardo affamata ai danni di Gareth Wood. La ricca appendice con documenti originali, biografie dei più importanti esploratori polari e il testo integrale del Trattato Antartico rende questo libro un autentico must per chi sia interessato alle avventure alle latitudini estreme.