Dove si infrangono le onde

Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Normandia, in un piccolo paesino sperduto che i turisti raggiungono per il legame con Prévert. Lei, invece, è arrivata lì durante l’autunno per studiare i cormorani. Il tempo trascorre lento e per tutti lei resta “la straniera”. Per tutti tranne che per Raphaël, il suo amico scultore, che la chiama “Principessa”. L’accompagnano pensieri malinconici ed un grande vuoto da colmare: la perdita dell’amore della sua vita. L’unico capace di amarla davvero. Due grandi gabbiani urlano. Poi il silenzio. I pescatori sono andati tutti via. Il vento soffia. Eppure lei e Lambert restano sulla terrazza. Due gocce di pioggia e poi un lampo. Lei si rintana in casa mentre lui resiste sul molo. Ancora un po’. Poi più nulla. Lambert non è un turista e non è lì per Prévert. Sembra appartenere a quel posto. Eppure c’è qualcosa che non torna. Potrebbe essere il figlio dei Perack, annegati l’anno precedente. Qualcuno deve aver spento il faro e il mare ha inghiottito la barca a vela con l’intera famiglia. Il signor Anselme sembra esserne certo. Dopo la tempesta, la vecchia Nan è sulla diga e, come ogni giorno, spera che il mare le riporti la sua famiglia, scomparsa quando lei aveva solo sette anni. Il mare toglie, il mare restituisce. E nasconde numerosi segreti che nessuno ha intenzione di rivelare…

Come dal profondo del mare, nell’evolversi della trama emergono numerose storie, alcune leggende: l’intreccio è ricco di personaggi, ciascuno con il suo passato, ciascuno con radici e obiettivi differenti, non sempre rivelati. A volte neanche a se stessi. Le storie si accavallano e costruiscono un plot a tratti complesso da seguire, che si appesantisce di numerose digressioni, ricordi e dialoghi che non aggiungono nulla al racconto. È in lavorazione la sceneggiatura per il cinema di Dove si infrangono le onde, primo romanzo pubblicato in Italia di Claudie Gallay, classe 1961, insegnante part time. La scrittura dell’autrice è essenziale e costruita attraverso brevi frasi che sembrano rincorrersi e danno un ritmo sincopato (sempre uguale, senza variazione alcuna) alla lettura. La ricerca delle risposte ai loro interrogativi, alle domande che tornano dal passato, al bisogno di fare chiarezza diventa una vera a propria inchiesta che si fa interessante e cresce con l’intensificarsi della relazione tra l’ornitologa e Lambert, ex poliziotto. Ma i due protagonisti sono, in realtà, alla ricerca di un senso da dare alle loro vite. Due solitudini che si incontrano: una storia d’amore che si rivela fina dal primo incontro per un finale abbastanza scontato.

 


 

0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER