Gatti – Una storia d’amore

Gatti – Una storia d’amore
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Storie di vita di una amante dei gatti e delle sue esperienze, tra il comico e il tragico: narrazione di una convivenza tra la famiglia di una umana e tutti gli animali non umani che sono entrati nella sua vita. Soprattutto gatti che entrano a far parte della famiglia in modo stabile o che punteggiano l’esistenza per un breve e fortuito periodo. Gatti che appartengono ai luoghi dove sono stati trovati, che assumono perfino il carattere e i modi della terra che li ha visti nascere. La terra d’origine ha accumulato credenze, proverbi, superstizioni che hanno formato una specifica visione culturale della presenza di questo felino domestico nella vita di un popolo. Ogni gatto che entra nella casa rappresenta un mondo a sé, che interagisce e si fa spazio con la sua personalità nella vita della sua umana e la plasma. Gatti empatici, dispettosi, affettuosi, punitivi, simpatici, scorbutici, capaci di riempire gli spazi vuoti dell’esistenza. Episodi ilari di vita quotidiana e di una passione intensa che sostiene legami forti e unici. Ogni gatto una storia...

In questo lungo racconto-diario l’autrice narra la sua personale passione per i gatti e le sue esperienze di vita condivisa con i molti e differenti gatti che hanno incrociato la sua esistenza. Quello che vuole fare l’autrice in questo libro è già chiaro dal titolo, narrare una storia d’amore, “una storia stabile, fissa e duratura d’amore incondizionato”. La volontà di scrivere onestamente di gatti, narrando sia i lati positivi di una relazione tra umano e gatto, che quelli negativi si trasforma in una narrazione leggera, a tratti ironica, a volte comica, che fa sorridere e nella quale bene si immedesima chi ha la stessa passione. La scrittura è scorrevole e curata e riesce con eleganza a raccontare anche situazioni che altrimenti sarebbero perfino grottesche e repellenti. Si vive davvero l’amore per gli animali, la cura e lo scambio empatico interspecifico che arricchisce e crea legami indissolubili. Molto coinvolgente e interessante la capacità dell’autrice di descrivere non solo i gatti e le loro abitudini, i loro peculiari caratteri, ma anche il loro legame ancestrale con la terra che ha dato loro origine e la storia che li ha accompagnati. Un gatto giapponese ha un retaggio storico diverso da un gatto israeliano che si evince dal suo particolare modo di essere, dal suo carattere e dal modo di agire nel mondo e nelle relazioni con gli umani. Accanto ai gatti gli umani teneri, innamorati, appassionati e rispettosi, capaci di riconoscere quanto questi esseri possano donare momenti di grande tenerezza ed empatia.



0

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER