Salta al contenuto principale

Il matrimonio degli inganni

Il matrimonio degli inganni

Il giorno del matrimonio di Seth e Charley, appena conclusa la cerimonia, la sposa sparisce misteriosamente. Il problema vero è che lei è Charlotte Willis, non una ragazza qualsiasi: è infatti la figlia dei famosi divi della Tv Annie e Paul Willis, morti assassinati nel salotto della loro casa ad opera di uno spietato assassino che ha risparmiato appunto Charley, allora tredicenne, solo perché si era nascosta in un armadio. Quello che inizia per Seth è un turbinio di eventi e scoperte inquietanti sulla donna che ama e la sua storia prima del loro incontro. Dietro la scomparsa di Charley si nasconde una verità che è stata celata per tanto tempo e che ha coinvolto non solo la vita di Charlotte ma anche quella della sorella maggiore, che si è presa cura di lei dopo il tragico evento. Terribili verità nascoste dietro una patina luccicante che svela, invece, la cattiveria e la mancanza di rispetto dei due famosi genitori che hanno reso la vita dei loro figli un vero inferno. Charley non è stata rapita, ma ha affrontato i suoi demoni e quando ritorna da Seth non riuscirà più a tenerlo fuori dalla sua storia passata, ma è solo grazie a lui se riuscirà a venire a capo della verità. Riuscirà Seth a superare questa scoperta e il suo carico di enorme sofferenza?

La storia si dipana davanti agli occhi del lettore attraverso diversi punti di vista che si collocano nel passato, negli antefatti che hanno portato al presente narrato da Seth, il giovane marito, che ha avuto l’unica colpa di essersi scelto la famiglia sbagliata, di amare la persona sbagliata. I fili dell’intreccio rendono il ritmo della narrazione serrato e completano il quadro fino all’inquietante epilogo finale. La scrittura è molto lineare e semplice perché già la narrazione è complessa e il lettore farebbe davvero fatica a reggere anche il peso di una scrittura ricercata. I personaggi risultano sfuggenti e non ti immedesimi nella loro storia, resti al di fuori di essa, come se non ti fosse dato conoscerli veramente, proprio come accade nella vita reale. Più che gli orrori della storia di una famiglia, quello che spaventa è il messaggio – per nulla nascosto. In verità non sappiamo mai veramente quale storia ha dietro di sé la persona con la quale abbiamo scelto di vivere ed è proprio questo lato oscuro il tema principale del racconto, per il resto è un thriller inquietante ma un poco scontato. Il romanzo è stato tradotto in 12 lingue e ha raggiunto il milione di copie vendute, ma l’epilogo della storia è già stato visto e rivisto, insomma niente sorprese e questo in un thriller è da considerarsi come una macchia.