La follia delle sirene

A tre mesi dal suo brutto incidente Kenneth si prepara ad affrontare la stampa, circondato dal calore di sua moglie e della sua famiglia, per parlare di un gesto eroico che lo ha reso famoso. Tra i giornalisti invitati all’evento c’è anche la brillante e avvenente Florence Lee del “Washington Angle”... Roland conduce una vita professionale indaffarata ma è circondato dall’amore Jane e di suo figlio Bertie, affetto dalla sindrome di Down. C’è un tarlo che però si insinua nella sua testa... Craig assiste a una rapina su un autobus e riesce a scattare una foto che gli cambierà la vita... Christopher sta per morire, ma sembra non volersi staccare dal mondo terreno prima di aver salutato i suoi dodici protégés, in particolare Simon... Il Natale si avvicina e Michèle si affeziona a un bambino che le chiede l’elemosina per strada, a cui comincia a fare regali. Suo marito non è però convinto da questo suo filantropismo... Andrew fa tappa a Cuetzalàn nel suo viaggio in solitaria in Messico: non sa ancora che uno sparo dal nulla gli cambierà la vita, o quantomeno la vacanza... Penelope ama così tanto i suoi animali domestici da farli imbalsamare quando muoiono, per poi esporli in giardino. Questa sua passione inizia a disturbare parecchio suo marito Christopher ... Eleanor conduce una vita tranquilla, tra abiti da cucire e coccole alla sua gatta Bessie, finché una strana apparizione non sconvolgerà per sempre le sue giornate… “Non sono bravo come gli altri” è il pensiero fisso di Ralph, alimentato quotidianamente dall’apparente perfezione dei suoi vicini. La sua “baracca” in particolare gli sembra così indegna che quasi quasi vorrebbe abbatterla... Odile è una professoressa con la passione per la letteratura e, nel suo tempo libero, ama scrivere lettere ai suoi autori preferiti. Un viaggio a Londra con la sua migliore amica sembra proprio l’occasione giusta per incontrarne uno in particolare…

La follia delle Sirene è ben distanziato in linea temporale dalla comparsa letteraria del personaggio di Tom Ripley, le cui abilità criminali si sono susseguite in cinque romanzi (Il talento di Mr. Ripley, Il sepolto vivo, L’amico americano, Il ragazzo di Tom Ripley e Ripley sott’acqua) che hanno decretato la fama di Patricia Highsmith. La penna geniale e tagliente della Highsmith non sembra però perdere d’intensità col passare degli anni, lasciando il segno anche con questi undici racconti scritti tra il 1970 e il 1985. Il formato è sempre lo stesso: un quadretto familiare, rassicurante, che si trasforma poi in una vicenda incredibile, che ha spesso e volentieri un finale sconvolgente. I protagonisti sembrano anch’essi costruiti ad arte per lasciarci a bocca aperta: insospettabili individui appartenenti a una borghesia medio alta, si rivelano poi personaggi strampalati, figure losche o, ancora peggio, terribili criminali. Ma dietro questa tattica narrativa, decisamente infallibile, di sconvolgere il lettore con un’inaspettata suspence, traspare una forte volontà di far uscire allo scoperto le sconvolgenti dinamiche della natura umana, spesso caratterizzata da irrefrenabili istinti e da un forte egoismo. Ed è così che, intrattenuti dai comportamenti estremi di borghesi misantropi e conformisti, personaggi insicuri, aspiranti suicidi, stalker inconsapevoli e insospettabili criminali, ci ritroviamo davanti a una lucida introspezione che smaschera le ansie nascoste, le paure più profonde e le emozioni più crude di un’umanità che, in fondo, è ancora figlia di un istinto primordiale e dell’ossessione, come quella di Kenneth per le sirene sul campo da golf.

 


 

0

Fai una donazione!

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER