Salta al contenuto principale

Nessuna colpa

Nessuna colpa
Alejandro Martinez detto “il torvo”, sergente della polizia di una piccola isola sperduta nell’oceano del continente sudamericano, e Carlos Bajano, giovane recluta appena uscita dall’Accademia, vengono incaricati di indagare su un caso molto delicato. Le indagini riguardano la potente e benestante famiglia Mancuso, trasferitasi nella splendida radura di Cayo Paradiso dalla Sicilia poco tempo prima. Grazie alla deposizione e alle mezze verità della vecchia Pia, nutrice e angelo custode della stessa famiglia, Martinez e Bajano, sulle tracce del colpevole di un presunto omicidio, arriveranno al cuore di una verità scomoda ed inaspettata che coinvolge il destino di tre intere generazioni...
Nessuna colpa è un romanzo fatto di misteri, intrighi, corruzione e morte. Non i grandi numeri delle spy-story americane, qui chi muore è spesso innocente e chi uccide - quando non è il destino a farlo - è solo parte di meccanismo più grande. E’ quindi la sofferenza a permeare di sè ogni vicenda umana raccontata nel libro: Martinez porta i segni di un lutto mai dimenticato, Bajano capisce che l’arte della sopravvivenza si impara alla scuola della menzogna, la vecchia Pia incarna la memoria ferita di un percorso familiare doloroso, Rosario, Iris, Rachele, Petra e Don Gaetano non sono che marionette strette tra i fili dei loro stessi errori. Lo scenario esotico e l’umanità dei protagonisti, resa dagli autori attraverso un’attenta analisi psicologica che ne svela i sentimenti più intimi, rendono il tutto originale e movimentato e consegnano tra le mani del lettore un giallo intrigante e pieno di colpi di scena.