Novelle colle labbra tinte

Novelle colle labbra tinte
"Credetemi, il solo bacio degno della nostra generazione futurista è il bacio automobilistico". Per sedurre la principessa Rosa di Belgrado, un uomo le scrive 11 lettere d’amore una diversa dall’altra; un pranzo nella giungla tropicale; un soldato ricoverato per colera a Malta in una fortezza militare si invaghisce di una ragazza del luogo; una insolita bottega di barbiere dove a radere i clienti è una donna affascinante…
Pubblicata per la prima volta nel 1930 da un Marinetti all'apice della fama artistica mondiale, questa antologia di 34 racconti raccoglie testi in parte inediti e in parte recuperati da fonti diverse (ad esempio una terza pagina del quotidiano "La Gazzetta del popolo", con cui Marinetti collaborò tra il '28 e il '44, oppure la precedente antologia Gli amori futuristi), riassemblati dall'autore con l'introduzione di minime varianti lessicali. L’organicità tematica dei racconti sembra suggerire una strategia tesa a diffondere le idee futuriste anche tra la gran massa dei lettori, solleticati dallo stile a metà tra la narrativa scandalistica ‘alla Pitigrilli’ e il manifesto politico-social-culturale. Evidentemente Marinetti non voleva lasciar cadere la chance concessagli dalla grandissima visibilità raggiunta con l’elezione a segretario della Classe di Lettere dell’Accademia d’Italia e a segretario del Sindacato Nazionale Autori e Scrittori, che gli garantì la pubblicazione delle sue opere presso Mondadori. Lo scrittore procedette quindi ad un ripescaggio delle sue opere precedenti, magari pubblicate per piccoli editori e ormai esaurite o di difficile reperimento, e le arricchì di una venatura mainstream, le vestì a festa, tinse loro le labbra, appunto. Provocazioni, grand-guignol, erotismo, amore per il grottesco, superomismo sessuale, cannibalismo, venature fetish, pratiche sadomaso: non mancano le sorprese tra le pagine dell’antologia, e nemmeno trovate dalla stupefacente modernità, come nel caso del racconto “Il rasoio voluttuoso”, del quale Marinetti propone tre finali alternativi. In una parola, sorprendente.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER