Salta al contenuto principale

Manuale di sopravvivenza alle scuole medie

manualesopravvivenzascuolemedie

Oliva Riva ha dodici anni ed ha frequentato il primo anno della scuola media Pelluccelli. Finalmente è giunto l’ultimo giorno di scuola e, dopo essersi sorbita novecentonovantotto ore di lezione, mancano soltanto le ultime due per arrivare a mille. Olivia aspetta ansiosa che arrivi il trillo della campanella e adios alla Pelluccelli, a quella snob di Shirley e il suo clan di influencer del bagno e a Cipolla, il suo compagno di banco dal caratteristico odorino. Ma questo imprevedibile anno non ha ancora finito di sorprenderla, qualcosa di impensabile sta per accadere: Oliva, poco prima della fine dell’ultima ora, viene convocata fuori dall’aula dalla professoressa di educazione fisica Scarlatti. L’insegnante la informa che una delle alunne che partecipano alla recita di fine anno si è fatta male a una caviglia e che quindi hanno bisogno di una sostituta dell’ultima ora che salvi lo spettacolo. Olivia le è sembrata il rimpiazzo perfetto in quanto ha stessa taglia e stessa altezza dell’attrice per cui viene messa davanti a questa ardua scelta. Ma come farà a mandare giù tutto il copione? L’istinto è quello di rifiutare e di fuggire il più lontano possibile. Ma Olivia ha un buon cuore e lo sguardo gentile e pieno di speranza della professoressa la spinge ad accettare l’offerta. Inizia così il suo tragico ed insieme esilarante ultimo giorno di scuola…

In questo originale romanzo di formazione, Olivia torna a dilettarci con un secondo manuale di sopravvivenza, così come aveva fatto l’estate precedente, quando alla fine dell’anno scolastico era dovuta partire per il centro estivo cercando di cavarsela da sola (Manuale di sopravvivenza senza genitori, edito sempre da Marcos y Marcos nel 2018). Oliva è una ragazzina meravigliosamente normale. Il suo sguardo sul mondo è fresco e vivace e gli intrecci, che si creano tra i giovani protagonisti della storia, sono solo alcuni degli ingredienti che rendono questo libro delizioso. La talentuosa Sarah Spinazzola, ancora una volta, con uno stile brioso catapulta il lettore in un mondo preadolescenziale fatto di prime cottarelle, di rivalità e dispetti, di drammi per un brufolo, di amletici dubbi su qualsiasi cosa: “Mi sono guardata allo specchio. Non capivo più niente di me. Da quando sono alle scuole medie non so più cosa fare, cosa dire, come comportarmi, come vestirmi, a chi chiedere, se è giusto parlare o stare zitti, alzare la mano, aiutare un compagno. Non posso andare avanti così. Non posso più passare ogni giorno piena di dubbi, incertezze, decisioni da prendere, enigmi, problemi, ansie, paranoie, agitazioni, tremarelle”. Questo nuovo manuale di sopravvivenza è una lettura utile e divertente per i coetanei della spumeggiante Oliva, ma anche estremamente piacevole per chi dodici anni li ha già compiuti da un pezzo.