Salta al contenuto principale

Libri per l'Abruzzo

Oltre 25mila libri per le popolazioni colpite dal sisma in Abruzzo: li hanno inviati gli editori italiani per dare sollievo ai cittadini dell’Abruzzo nelle zone colpite dal sisma.

Raccogliendo la proposta di Sergio Fanucci, l’Associazione Italiana Editori (AIE) ha mobilitato tutta l’editoria italiana per regalare libri di ogni genere e argomento ai cittadini abruzzesi. L’appello è stato accolto da oltre 50 editori, che hanno inviato le loro opere al Centro per il libro e la lettura del Ministero per i beni e le attività culturali che ne ha coordinato la raccolta, in collaborazione con l’Associazione italiana Biblioteche (AIB). La prima donazione, di 8000 volumi, destinati a piccoli e giovani lettori, avverrà nella tendopoli di Piànola, il 27 luglio, grazie alla collaborazione del Circolo Arci Querencia, della libreria Punto Einaudi dell’Aquila e della Protezione Civile e servirà a rifornire, in parte, bibliobus itineranti tra le tendopoli, forniti dall’Azienda Mobilità Aquilana. Una seconda consistente donazione seguirà a breve e servirà a costituire il nucleo iniziale di una biblioteca per bambini che verrà allestita all’interno di un prefabbricato, messo a disposizione dal Lions Club New Century dell’Aquila, insieme ai Lions Club di Brunico, Lodi Host, Fontainebleau-Moret (Francia), Konstanz (Germania), Korttrijk (Belgio) e che sarà gestita grazie all’opera dell’Associazione del bambino in ospedale e del Lions Club New Century dell’Aquila. Per gli editori italiani questo sarà però solo il primo passo: in un secondo momento, a ricostruzione avvenuta, tramite AIE, faranno una seconda, ancor più sostanziosa donazione per le biblioteche locali, o qualora fossero sbloccati i soldi del diritto di prestito contribuiranno in modo attivo alla riedificazione. Per presentare l’iniziativa il Ministero per i beni e le attività culturali e l’AIE hanno promosso una manifestazione che avrà luogo all'Aquila, Campo provvisorio di Piànola, il 27 luglio alle ore 20. Nel corso della serata verrà rappresentata una leggenda teatrale, dal titolo “Le foglie sono del vento”, da un soggetto originale dell’autore Sandro Polci, con la collaborazione dell’Associazione  Teatro di Gioia, diretto da Dacia Maraini.