A vincere il premio letterario “Costadamalfilibri 2020 – Festa del Libro in Mediterraneo” nella sezione “Narrativa/saggistica” è stata Giuseppina Mellace con il suo “Il quadro di Norma”. Pubblicato dalla Edicusano, la casa editrice dell’Università Niccolò Cusano fondata dall’ateneo telematico per promuovere l’arte e la cultura in Italia, è un romanzo storico che ripercorre la storia di Norma Cossetto, infoibata nel 1943 a Istria. È un racconto nel racconto, dove tre donne diventano, in modo diverso, protagoniste assolute di un pezzo di storia e vita reale.

“Personalmente punto molto sui giovani che devono coltivare la memoria in modo che non si commettano più gli errori del passato poiché ben presto, per ovvie questioni anagrafiche, non avremo più i testimoni diretti”, racconta l’autrice romana classe 1957 a margine della consegna del premio Costadamalfilibri 2020. 

Nota nel panorama letterario italiano per i suoi racconti a sfondo storico, la penna di Giuseppina Mellace è stata particolarmente apprezzata per “Una grande tragedia dimenticata”, vincitrice di tre primi premi a Giardini di Naxos, Rovigo e Matera, e “I dimenticati di Mussolini”, incentrato sulla vicenda dei militari italiani deportati durante la Seconda Guerra Mondiale nei campi di concentramento tedeschi. Con quest’opera l’autrice si è aggiudicata il primo premio nel concorso letterario “Il Convivio”.

Arrivata alla XV edizione, La Festa del Libro in Mediterraneo è stata dedicata quest’anno alla valorizzazione delle “diversità”, siano esse di razza, di cultura, di genere o per caratteristiche fisiche, al fine di permettere di coltivare il valore della solidarietà e della collaborazione.

L’intento degli organizzatori è avvicinare il maggior numero di persone non solo alla conoscenza del libro, ma anche dello stesso autore e del suo editore, in molti casi “piccoli” eppure ricchi di proposte intelligenti e intriganti. Un risultato reso possibile dalla collaborazione con le amministrazioni comunali della Costiera Amalfitana, gli operatori economici, le associazioni, gli enti di promozione turistica.
Ogni edizione parte da una serata evento a Roma e si sviluppa lungo 45 serate-incontro con il libro, ma anche con il cinema, la musica, il teatro, il cabaret, l’alta moda, le mostre d’arte, l’enogastronomia, la convegnistica. Fino a concludersi con la cerimonia di consegna del premio.