Va alla divulgatrice scientifica Eliana Liotta, autrice del libro “La rivolta della natura” - edito La nave di Teseo e scritto con l’apporto del virologo Massimo Clementi e dell’Istituto europeo per l’Economia e l’ambiente – la prima edizione del Premio Vivere a #sprecozero 2020 – categoria Saggistica – Pagine di Sostenibilità, “per averci ricordato quel che non dovremmo mai dimenticare: l'impatto dell'uomo sul nostro pianeta ha un peso ormai insostenibile. La pandemia covid -19 dev'essere l'occasione per riarmonizzare la relazione fra la specie umana e il resto del pianeta”.  

La Giuria del Premio Vivere a #sprecozero - “Pagine di Sostenibilità” ha messo al centro di questa prima edizione legata alla saggistica i temi evidenziati ne “La rivolta della natura”: i nessi profondi tra i cambiamenti climatici, la deforestazione, l’inquinamento e le patologie infettive ma anche la diseguaglianza sociale, perché povertà e fame sono, purtroppo, alleati dei virus.

La cerimonia di Premiazione è programmata per giovedì 26 novembre e sarà liberamente aperta alla partecipazione del pubblico su piattaforma. Interverranno, con il presidente di Giuria Andrea Segre’, fondatore campagna Spreco Zero, l’artista e autrice Veronica Pivetti, ambasciatrice 2020 di buone pratiche, i Sottosegretari alla Salute Sandra Zampa e all’Ambiente Roberto Morassut, il Presidente del World Food Programme Italia Vincenzo Sanasi D’Arpe e i componenti della Giuria del Premio: Luca Falasconi, Antonio Cianciullo, Marco Fratoddi, Massimo Cirri, Daniela Volpe.  

Il Premio Vivere a #sprecozero – Saggistica, pagine di Sostenibilità è promosso con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e di ENI e con la media partnership di Rai Radio2.