Salta al contenuto principale

ReBUS, cultura ed educazione “on the road”

ReBUS è il nuovo progetto della Cooperativa RicreAzione che ha lo specifico obiettivo di contrastare il distanziamento sociale, la povertà culturale e l’isolamento emotivo che insidiano la nostra quotidianità.

Nato dalla necessità di non darsi per vinti, anche in un periodo così difficile causato dall’emergenza sanitaria, ReBUS vuole essere uno strumento di innovazione civica e sociale, capace di dar vita a un sistema di welfare diffuso, grazie all’impiego di un furgone polifunzionale che si muove sul territorio portando cultura, soluzioni e servizi che, in questo particolare momento storico (e non solo), necessitano di un sostegno più incisivo.

A seguito dell’emergenza Covid-19, RicreAzione si è da subito attivata per rispondere alle nuove difficoltà e ai nuovi bisogni socio-culturali. E’ nata così l’idea di creare il “ReBUS”, un colorato e poliedrico furgone (impossibile non vederlo!) in cui trovare servizi utili rivolti a tutte le età: biblioteca, animazione culturale, laboratori creativi, educativa di strada, formazione, consulenze, attività di sostegno ed incontri intergenerazionali.

Il progetto “ReBUS. Rete & Educazione “on the road” - Se lo scegli trovi la soluzione!” è stato finanziato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le politiche della famiglia, mediante l’avviso pubblico “EduCare” e sarà avviato nelle aree periferiche dei centri abitati dell’area nord di Roma e della bassa Sabina, seguendo un percorso itinerante strutturato con tappe calendarizzate e ricorrenti, in un arco temporale di 6 mesi a partire da maggio fino a ottobre 2021. I Comuni coinvolti hanno aderito con grande entusiasmo all’iniziativa riconoscendo fin da subito la grande carica innovativa del progetto.

ReBUS farà tappa nei seguenti territori: Monterotondo (Centro città e Scalo), Mentana (Frazione di Casali e Castelchiodato), Fonte Nuova, Riano, Castelnuovo di Porto (Centro città e Frazione Le Terrazze), Palombara Sabina e Poggio Mirteto (Scalo).

L’impostazione “on the road” del servizio nasce dal bisogno di raggiungere e coinvolgere soprattutto le località periferiche, spesso isolate dai contesti socio-culturali primari (anche prima dell’emergenza Covid), determinando così la possibilità di ricevere un servizio in prossimità della propria abitazione come risorsa fondamentale per la tutela ed il benessere comune.

Nello specifico, cosa porterà ReBUS? Tante attività, tutte GRATUITE, pensate per TUTTE LE ETA’ e per il benessere, la crescita, gli interessi e i bisogni di ognuno:

- BiblioGO
Il servizio di biblioteca itinerante aperta e in movimento, nella quale scoprire o riscoprire quanto è meraviglioso leggere.

- Attività Culturali
I percorsi laboratoriali di “CombinAzioni” sono uno strumento di divulgazione culturale grazie al quale bambini e ragazzi potranno conoscere i segreti dell’arte e la condivisione delle emozioni.

- Attività Ludiche
In ogni tappa del ReBUS ci saranno tante esperienze costruttive e divertenti, rivolte a bambini, ragazzi e anche adulti che non hanno perso la voglia di mettersi in gioco.

- Formazione
Vi siete mai chiesti come sarebbe vedere il mondo dei videogiochi con gli occhi dei vostri figli? REBUS vi darà l’opportunità di farlo, grazie agli incontri di formazione genitoriale con Edugamer professionisti, per approfondire ed imparare a gestire alcuni aspetti del mondo ludico contemporaneo.

- Servizi Utili
ReBUS mette a disposizione le sue strumentazioni informatiche per darti una mano. Se hai bisogno di fotocopie per i tuoi compiti, oppure hai necessità di una postazione internet per una ricerca scolastica o per navigare in siti utili, ReBUS ti dà la soluzione!

Durante lo svolgimento dei servizi, saranno scrupolosamente rispettate tutte le misure di contenimento dell’epidemia COVID-19, garantendo la tutela della salute pubblica attraverso l’osservazione di tutte le disposizioni igieniche vigenti.

Ultimo aspetto, ma non meno importante, ReBUS collaborerà fin da subito con il maggior numero di enti territoriali al fine di costituire una rete a base socio-culturale che unisca le istituzioni pubbliche, le realtà del Terzo settore ed i singoli cittadini, con l’obiettivo di costruire un nuovo approccio alla diffusione della cultura e del benessere.

Non resta quindi che seguire ReBus nelle sue numerose tappe: dettagli del programma e calendario degli incontri sono disponibili sul sito e sui canali social (FB e Instagram) della Cooperativa RicreAzione.

Tutti a bordo, si parte!