Salta al contenuto principale

Operazione Athena

Operazione Athena

Torre Piccola, borgo portuale di provincia nell’Italia centrale. Il Pubblico Ministero Sara Malerba osserva la scena del crimine e non può che lasciar correre la memoria ad alcune scene di film. Con il Maresciallo Berardi è lì per i rilievi del caso. Il saldatore Francesco Ramarri è volato dal quinto livello del cantiere: duecentotrenta metri di nave da crociera, la “Athena Museàl”. L’urgenza di dissequestrare il cantiere Ostro (più di trecento tra operai e impiegati, massima attenzione alla sicurezza e un’economia che deve essere ancora sostenuta) pungola la PM che però non si accontenta di spiegare la morte come un semplice incidente sul lavoro. Il suo istinto la spinge oltre e la conferma ai suoi dubbi è nell’appartamento del giovane Ramarri: una foto con una ragazza bionda (una fidanzata?), niente cellulare, nessun profilo social (davvero insolito per un aitante giovane) e nessun biglietto di addio. Non si è trattato certamente di suicidio. Sara ne è sicura, nonostante i continui depistaggi. Per saperne di più deve correre a Matera, città d’origine del saldatore presumibilmente ucciso, e scoprire cosa si celi dietro una vita apparentemente banale. Cosa lo ha spinto ad andare via dalla sua città? E cosa ci fa un laureato in Storia dell’arte in un cantiere navale? Malerba è determinata a mettere insieme tutti i pezzi del puzzle e a risolvere l’enigma…

Mai banale, scattante e coinvolgente come la protagonista, Operazione Athena, romanzo d’esordio del giornalista (anche cronista giudiziario) e scrittore romano Luigi Irdi, è un poliziesco vivace che appassiona con uno stile decisamente ironico e tagliente. Sara Malerba è, infatti, una donna che sa farsi rispettare in un mondo di uomini, competente ed intuitiva, determinata e femminile, forte e fragile allo stesso tempo. Sue sono le citazioni cinematografiche che arricchiscono il racconto impreziosendo la narrazione che procede, coerentemente, con uno stile filmico ricco di dialoghi serrati e di descrizioni essenziali ma efficaci. Un personaggio che si fa amare dalle prime righe e che si delinea anche grazie al confronto con il suo alter ego, il maresciallo Berardi che, come tutti i personaggi, anche minori, è tratteggiato sapientemente dall’autore. Un racconto onesto e schietto del mondo della magistratura nel quale l’equilibrio tra giustizia e verità è spesso instabile e (a volte troppo) dipendente dalle scelte, tutte umane, dei magistrati. Con un finale a sorpresa e le emozioni suscitate dai dialoghi tra Sara e la madre morta, Operazione Athena trascina il lettore in un’avventura attuale, che sorprende, lasciando un malinconico senso di affezione alla protagonista. Sperando di ritrovarla, al più presto, in nuova e avvincente avventura.