Salta al contenuto principale

Pasolini

Pasolini

Davide entra in contatto con un certo sig. Pasolini, sosia del poeta Pier Paolo, assassinato nel 1975. Dopo un fitto scambio di e-mail, Davide organizza un incontro col sig. Pasolini per un’intervista. I due si incontrano dapprima in una camera d’albergo in Friuli, poi a Bologna in un parco, a Roma all’Idroscalo di Ostia (luogo della morte del vero Pasolini) e infine sulle pendici dell’Etna. Nel corso delle varie fasi dell’intervista, il sosia parla esclusivamente per citazioni dell’originale, e Davide attraverso la sua parola riesce a far rivivere il pensiero di Pasolini, attuale oggi come trent’anni fa. Parallelamente, Davide vive un percorso iniziatico che lo porta a ritrovare il contatto con una realtà più profonda...

Davide Toffolo, dopo numerose esperienze in bilico tra rock (è leader dei Tre allegri ragazzi morti) e fumetto mainstream, è qui al suo capolavoro. Un fumetto complesso, colto, con il gusto per i problemi e la passione per le idee, supportato da un tratto semplice, moderno, giocato sul contrasto (efficacissimo) tra la quasi assenza di sfondi e la caratterizzazione dei personaggi in primo piano. Il volume, col titolo Intervista a Pasolini, era già stato edito da Biblioteca dell’Immagine qualche anno fa, ma la rinnovata, elegantissima veste grafica lo ripropone come un’opera decisamente necessaria nel panorama del fumetto italiano moderno. Una curiosità: il sig. Pasolini esiste veramente, e può essere contattato all’indirizzo www.geocities.com/sig_pasolini.