Salta al contenuto principale

The Paybacks – Eroi in debito

thepaybacks

Da grandi poteri derivano grandi responsabilità… anche economiche. La lotta contro il crimine, per essere efficace, deve essere supportata da notevoli disponibilità monetarie e, siccome i gloriosi propositi non possono essere solamente una caratteristica ad appannaggio di “miliardari, playboy, filantropi”, spesso c’è chi ha bisogno di una “iniezione di capitale”. Il misterioso Pierce decide, quindi, di fondare il suo business proprio riempiendo il portafoglio di supereroi e presunti tali. Ma come nel caso di qualsiasi banca (o strozzino) che si rispetti, Pierce esige il proprio interesse con estrema severità: morosi e ritardatari saranno obbligati a prestare servizio nel super-gruppo dei Payback, veri e propri esattori incaricati di riscuotere, pignorare o arruolare nuovi membri, a seconda della situazione. Tra un’operazione folle e l’atra, l’attività del malcapitato manipolo procede a gonfie vele fino a quando qualcuno non decide di prenderli di mira: un gruppo organizzato sembra anticipare le mosse dei Payback, uccidendo i debitori di Pierce prima del suo intervento. La conseguenza sarà una sanguinosa guerra…

È davvero difficile trovare una nuova declinazione del genere supereroistico dopo anni di fitta produzione editoriale e cinematografica. A rompere gli schemi ci pensò Alan Moore già negli Anni Ottanta col suo capolavoro Watchmen. Più recenti sono, invece, Kick-ass di Mark Millar e The Boys di Garth Ennis. Tutte opere che, nonostante il cambiamento di paradigma, restano legate all’assunto di base della “roba da supereroi”. Il duo Donny Cates, Eliot Rahal (che vanta esperienze in Marvel e DC) ha il merito di riportare il tutto ad un livello molto più “terreno” e quotidiano: il sacrosanto problema di dover arrivare a fine mese senza farsi mangiare vivi dei creditori. E nonostante questo bagno di realtà, che tocca tanti di noi comuni mortali, gli autori riescono a costruire una storia divertente e credibile, non solo ironica ma anche ricca di azione e di ottime idee “fumettistiche” (fantastico il Furgone/Portale dimensionale, base dei Payback). The Paybacks riesce pienamente nel suo evidente intento di prendersi gioco delle icone del genere senza, però, volerle ridicolizzare, creando un contesto per una storia in perfetto equilibrio tra il serio e il faceto e tra la leggerezza e l’epicità.