Salta al contenuto principale

Professione criminale

Professione criminale

Nel 1929 un medico di nome Lange dell’istituto Kaiser Wilhelm di Monaco di Baviera suscita un grande stupore nella comunità internazionale quando riporta in auge la teoria secondo la quale l’eredità biologica sia preponderante nello sviluppo di un criminale. Per corroborare la sua tesi studia per anni casi di criminali, quasi sempre gemelli. Elucubrazioni folli figlie dell’eugenetica tanto in voga a quel tempo. Non fosse però che, dopo un lustro circa dalla pubblicazione di queste farneticazioni, a Londra, assistiamo alla nascita di una coppia di criminali destinati a fare la storia della capitale inglese: i gemelli Kray. Reginald e Ronald, da tutti conosciuti come Reggie e Ronnie, sono nati da una famiglia normalissima con mamma Violet che li ha sempre riempiti di attenzioni e di amore. Entrambi i fratelli diventano pugili semiprofessionisti e poi iniziano a frequentare brutti giri. In poco tempo scalano le gerarchie della criminalità londinese e, agli inizi degli anni Sessanta, diventano i padroni indiscussi dell’East End. Assieme al fratello maggiore Charles fondano un vero e proprio impero, ribattezzato the Firm o la Ditta, un mix di attività criminali come estorsioni e violenti omicidi che si alternano alla gestione dei locali più alla moda e all’organizzazione dei più celebri incontri di boxe dell’epoca...

Milieu edizioni porta in Italia uno dei volumi fondamentali del genere “true crime” a livello globale. John Pearson ha pubblicato per la prima volta The profession of violence nel 1972 solo dopo tre anni dopo l’arresto dei gemelli Kray, avvenuto nel 1969. È stato al loro fianco come biografo ufficiale per ben un anno, seguendoli in tutte le loro attività più o meno lecite, quando erano ancora all’apice del loro impero milionario. Ha potuto studiarne i caratteri, le debolezze e le sfumature dell’animo così da vicino, regalandoci non solo il ritratto più completo e particolareggiato dei due criminali inglesi più celebri di sempre ma anche un affresco vivido della Londra degli anni Sessanta. La storia prosegue anche dopo l’arresto dei due fratelli con l’autore che segue da vicino anche lo sgretolamento delle loro attività dopo l’ergastolo affibbiato loro. Pearson ha più volte implementato e rimaneggiato il testo nel corso degli anni fino alla forma attuale. Il volume è anche alla base della sceneggiatura del film del 1990 The Krays, uscito in Italia con il titolo I corvi, e successivamente del più fortunato Legend del 2015, con il celebre attore Tom Hardy nella parte di entrambi i gemelli Kray. Il volume è impreziosito dalla prefazione dello storico Mario Maffi che racconta la storia dell’ambiente dell’East End dall’Ottocento fino a oggi.