Salta al contenuto principale

Questo è il ciclo

Questo è il ciclo

Primo punto: prendere consapevolezza che i giorni di mestruazione sono solo uno stadio di un ciclo al quale siamo costantemente esposte e che si compone di quattro fasi maggiori. Questo ciclo, a lungo denominato ciclo ovarico, in quanto l’attenzione nel passato veniva posta maggiormente alla fase dell’ovulazione, è preferibile oggi venga chiamato ciclo mestruale. Il termine mestruale è molto interessante: deriva dal greco antico e l’etimologia pare indicare sia “mese”, che “tempo”, che “luna” e potremmo quindi definire tale parola come “la misura del tempo”. Non solo: nella lingua protoindoeuropea la parola-nonna di mestruazione sembra significare “la capacità di pensare, di misurare, di valutare la realtà”. Secondo punto: le fasi di cui si compone il ciclo mestruale si rifanno alla Matrice Ciclica che appare come una sorta di canovaccio, un foglio di spartito letto e replicato non solo dai nostri ormoni e dal nostro corpo in relazione alle mestruazioni, ma anche dal nostro respiro, dalle stagioni, dalla natura in senso più ampio, perfino dalla Luna. Terzo punto: comprendere cosa succede in ogni fase è l’elemento chiave per poter vivere più serenamente e in armonia con i nostri ritmi. Ogni giorno cambiamo e ogni giorno possiamo sfruttare le nostre potenzialità e far fronte a eventuali carenze passeggere per stare al meglio con noi stesse. Non si tratta di essere più performanti ai fini dell’ottenimento di vantaggi puramente materiali, ma di una maggiore conoscenza di noi stesse per poter stare e restare nel nostro meraviglioso corpo con consapevolezza...

Che libro intenso! Anna Buzzoni, prima italiana insegnante Sensiplan®, ferrarese residente a Berlino si occupa, come narra nel suo sito di “cicli naturali, ecologia e intelligenza mestruale”. Di sicuro i suoi interessi e le sue capacità e competenze - confluite poi nello Studio Medulla Cycles & Insights - si ritrovano ben espressi in questo libro carico di nozioni e di spunti per una nuova presa di coscienza del corpo femminile. L’obiettivo è quello di vivere al meglio all’interno del ciclo mestruale di cui tanto si è parlato -spesso a sproposito, con voce maschile, in maniera poco delicata e non rispettosa- ma del quale ancora oggi molte, troppe donne di tutte le età non conoscono appieno le dinamiche ritrovandosi a pensarlo o a viverlo con fastidio, con dolore. Anna Buzzoni, invece, ci invita a porre attenzione a tutti i nostri cambiamenti, cercando di focalizzarci proprio sulle singole fasi del nostro ciclo e portando esempi, dati biologici ed evidenze scientifiche, esercizi facili ma mai banali, a riprova del fatto che questa nostra ciclicità è solo specchio di un susseguirsi di fasi del tutto naturali e meravigliose - ciascuna con i propri limiti - che possiamo apprezzare e che possono aiutarci a interpretare i nostri umori. Sicuramente chi ha letto e amato il famosissimo Luna Rossa di Miranda Gray non potrà lasciarsi sfuggire questo volume che risulta ben calato nella realtà sociale attuale. Grande attenzione è stata posta anche alla struttura del libro che risulta chiara e adatta alla piena comprensione del messaggio, riprendendo alla fine quanto detto all’inizio (proprio come in un ciclo); ulteriore cura è stata posta nell’inserimento di utili appendici (bibliografia generale, indice delle figure e indice delle tabelle). Prefazione di Jennifer Guerra, scrittrice e giornalista che si occupa di tematiche femministe.