Salta al contenuto principale

Renditi utile - Sette regole per cambiare la tua vita

Renditi utile - Sette regole per cambiare la tua vita

Quando nel 2011 Arnold Schwarzenegger ha solo da qualche mese abbandonato la carica di Governatore dello Stato della California ancora non sa che attorno a lui e a tutti noi il mondo sta inesorabilmente per crollare. Non che prima le cose fossero andate molto meglio. La crisi finanziaria esplosa nel 2008, solo un paio d’anni dopo la sua rielezione, ha letteralmente lasciato migliaia di cittadini senza una casa e un lavoro, il tutto grazie all’avidità di banchieri senza scrupoli che hanno messo in ginocchio l’intero sistema finanziario mondiale. Ma questi sono solo alcuni dei fallimenti pubblici che gli è toccato di affrontare. Nella sua sfavillante carriera da culturista ha subito sconfitte clamorose così come ci sono stati film finiti direttamente nella spazzatura. Eppure ancora non ha davvero toccato il fondo. Quello avviene solo dopo aver distrutto la sua famiglia e lì non può certo incolpare nessun altro che non se stesso. Eccolo dunque, il fondo. Ora è lì davanti ai suoi occhi mentre è a faccia in giù nel fango e deve decidere se vale la pena ripulirsi e rialzarsi per lottare o semplicemente arrendersi. Ovviamente anche quella volta decide che deve riprendere la vita nelle sue mani e semplicemente rialzare la testa con dignità come ha sempre fatto. Sa che ce la farà a rimettersi in pista ma ciò che ignora è che tutto quel fallimento lo porterà a diventare un esperto di auto-aiuto. La gente trae davvero beneficio dai suoi insegnamenti così come lui da ragazzo ne aveva beneficiato leggendo e conoscendo i suoi idoli giovanili. Ed è così che la sua mentalità vincente che in tanti campi l’ha portato ogni volta in cima dopo l’ennesima anche fragorosa caduta è diventata una vera e propria disciplina, che Schwarzenegger ha deciso di mettere a disposizione di tutti ricordando le parole di suo padre che gli diceva che l’unica cosa che davvero conta nella vita è rendersi utile. Ecco dunque che col tempo ha messo a punto le sette regole d’oro che partendo dall’avere la visione chiara di un obiettivo, passando per il duro lavoro su se stessi spaccandosi letteralmente la schiena, imparando a sapersi vendere per riuscire poi a cambiare marcia, si può arrivare a rompere quello specchio che da principio mostrava solo l’immagine di uno sconfitto e fallito, permettendoci e promettendoci che chiunque impegnandosi e focalizzandosi su questi punti potrà trovare la forza per imparare a non mollare mai, anche davanti alle sconfitte più dure…

Nato in un piccolo villaggio austriaco, Arnold Schwarzenegger si rende ben presto conto che quel paesino di provincia dove vive gli sta stretto. Ha ambizione da vendere il ragazzo, e la visione chiara di ciò che vuole, così con soli duecento dollari in tasca si trasferisce in America con il mito del culturismo nella testa. Rimboccandosi le maniche e spaccandosi la schiena diviene in poco tempo uno dei più titolati bodybuilder d’America prima di sbarcare ad Hollywood, diventando anche qui un’icona mondiale grazie a film e personaggi divenuti negli anni veri e propri cult. Ma non gli basta ancora, perché nel 2003 viene eletto governatore della California e rimane in carica per due mandati. Eppure quando tutto ciò sembra crollargli sotto i piedi, si reinventa ancora una volta e diventa uno dei più seguiti guru motivazionali della scena mondiale. Insomma una vera e propria macchina da guerra che con semplici – a volte banali – ma efficaci consigli promette di trasformare chiunque di noi comuni mortali in invincibili e indomabili super Terminator!