Salta al contenuto principale

Sai tenere un segreto?

Sai tenere un segreto?

Emma Corrigan è una giovane venticinquenne che lavora nel reparto marketing della Panther Corporation, un’azienda molto nota e radicata nel territorio inglese e fondata diversi anni prima da una coppia di amici molto affiatati, creativi e coraggiosi, Jack Harper e Pete Laidler. Il prodotto più famoso e venduto dell’azienda è la Panther Cola, una bibita energetica, ed Emma è stata incaricata di concludere un accordo con la Glen Oil a Glasgow, ma la nuova immagine di quest’ultima azienda, che sta cercando di pubblicizzare una benzina ecosostenibile, sembra essere in contrasto con l’energia e la forza che comunica una bibita il cui slogan è “Non fermarti”. Il rappresentante della Glen Oil, Doug Hamilton, ha quindi deciso di non procedere con la Panther. Emma, sconvolta e sconfortata perché è sicura che in questo modo non otterrà la promozione tanto sperata, si reca in aeroporto, dove la delusione e la paura di volare le fanno bere un paio di bicchieri di vodka. Una volta salita sull’aereo, grazie a una hostess che l’ha presa in simpatia, le viene concesso un upgrade in business class, dove trova posto di fianco a un uomo affascinante con un forte accento americano. All’improvviso, durante il viaggio di ritorno, una forte turbolenza spaventa Emma che si troverà ad essere un fiume in piena e a raccontare tutti i suoi segreti allo sconosciuto vicino a lei. Che si rivelerà ben presto non essere proprio uno sconosciuto…

I romanzi di Sophie Kinsella sono sempre entusiasmanti, scorrevoli, suscitano curiosità e appassionano i lettori. La sua scrittura semplice e disinvolta è coinvolgente, permette di immedesimarsi nei personaggi e di vivere le loro emozioni. Emma Corrigan potrebbe essere chiunque, è una ragazza semplice, una giovane che crede nei rapporti sinceri e profondi. Sai tenere un segreto? vuole sottolineare che, come Emma, tutti abbiamo dei segreti, e non si tratta necessariamente di un grande segreto che potrebbe compromettere vita e carriera, ma di tante piccole cose non dette, bugie bianche e innocenti, che a volte servono per sentirsi più sicuri di sé, sono cose non dette per la paura di ferire un familiare o piccoli gesti scaramantici. All’opposto si trova Jack Harper, miliardario, persona di successo e di fama internazionale, abituato da sempre a nascondere la sua vita privata, per paura che i tabloid inglesi e americani diffondano anche il dettaglio più insignificante; tutto ciò lo porta a rimanere chiuso in se stesso anche nelle relazioni più intime e private, dove ci si dovrebbe fidare e imparare a lasciarsi andare. Due personaggi che impareranno molto l’uno dall’altro.