Sami Modiano, la memoria è in edicola

Una testimonianza preziosa per conoscere una delle pagine più dolorose della Shoah: Per questo ho vissuto di Sami Modiano (a cui Walter Veltroni ha dedicato uno struggente film-intervista, Tutto davanti a questi occhi), ora in edicola in una nuova edizione speciale Paper First in coedizione con BUR Rizzoli, con la prefazione di Enrico Mentana e la postfazione di Umberto Gentiloni Silveri. «Quel giorno ho perso la mia innocenza. Quella mattina mi ero svegliato come un bambino. La notte mi addormentai come un ebreo». Come tanti sopravvissuti all’Olocausto, per molti anni Sami Modiano è rimasto in silenzio. In che modo dare voce al dolore di un’adolescenza bruciata, di una famiglia dissolta, di un’intera comunità spazzata via? Nato nella Rodi degli anni Trenta, un’isola nella quale ebrei, cristiani e musulmani convivevano pacificamente da secoli, Sami non conosceva la lingua dell’odio e della discriminazione. Ma quando le leggi razziali colpirono la sua terra, all’improvviso si ritrovò bollato come “diverso”. E a tredici anni, nell’inferno di Auschwitz-Birkenau, ha visto morire familiari e amici fino a rimanere solo al mondo a lottare per la sopravvivenza. La storia di Sami Modiano è una trama intessuta di addii e partenze alle quali lui ha sempre opposto la determinazione a riappropriarsi delle sue radici.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER