Salta al contenuto principale

Senza lasciare traccia

Senza lasciare traccia

Delia Hopkins è un’esperta nel ritrovare persone scomparse: lei e il suo cane sono quasi delle leggende nel New Hampshire, e tante famiglie grazie al loro lavoro hanno ritrovato i cari che credevano perduti per sempre. La vita familiare di Delia, per quanto non regolarissima, è serena e tranquilla: cresciuta solo dal padre Andrew dopo che la madre è morta in un incidente stradale, la ragazza ha una figlia di 5 anni, Sophie, e un fidanzato avvocato, Eric, con il quale finalmente sta per convolare a giuste nozze. Ma proprio mentre fervono i preparativi per il matrimonio, alcune vecchie fotografie scatenano nella mente di Delia dei flashback enigmatici e inquietanti su un passato diverso da quello che la ragazza ricorda. La situazione precipita improvvisamente e drammaticamente quando la Polizia arresta Andrew con l’accusa di rapimento di minore. Vien fuori che più di vent’anni prima l’uomo, separato dalla moglie, ha rapito la figlia Bethany durante una visita, è fuggito dall’Arizona al New Hampshire, si è costruito una nuova identità per lui e la bambina, e ha cresciuto sua figlia da solo, inventando per lei una vita falsa. Per Delia tutto questo è uno shock incredibile: come ha potuto il suo adorato padre farle questo? Sua madre è ancora viva? La persona scomparsa da ritrovare stavolta è lei stessa: mentre per Andrew si spalanca l’orrore della prigione, Delia va a caccia di Bethany...

Dodicesimo romanzo per Jodi Picoult: un traguardo invidiabile per una scrittrice ancora giovane ma già esperta frequentatrice delle parti alte delle classifiche di vendita. È l’occasione giusta per indagare sulla natura elusiva della memoria, dei ricordi che come mappe non sempre fedeli alla realtà guidano il nostro sviluppo su rotte a volte perigliose. Quanto sono solide le basi sulle quali poggia la definizione di noi stessi, la nostra moralità, ciò che ci fa gli uomini che siamo? E se si accetta che il nostro imprinting possa essere tarato alla radice, che significato ha la distinzione tra giusto e sbagliato? Spunti di riflessione importanti per un ‘thriller dei sentimenti’ che si legge con passione.