Salta al contenuto principale

Sara Rattaro: passione e professionalità

Articolo di

Sara Rattaro nasce a Genova in una famiglia di commercianti specializzati in ottica. Suo padre Camillo per oltre cinquant’anni sviluppa prima brevetti e poi soluzioni innovative applicate alle montature di occhiali, con uno sguardo sempre particolarmente attento verso i più piccoli. Dopo il diploma magistrale conseguito nel 1994 la Rattaro si iscrive all’Università di Scienze Biologiche dove si laurea, con il massimo dei voti, nel 1999. Presso l’Università degli studi di Genova, poi, nel 2009 si laurea in Scienza delle Comunicazioni. Consegue inoltre il diploma al master in Comunicazione della Scienza “Rasoio di Occam” a Torino.




Si occupa per alcuni anni di divulgazione scientifica, ma il sogno della scrittura non si sopisce mai completamente, tanto che, nel 2009, l’editore Mauro Morellini decide di pubblicare il suo romanzo d’esordio Sulla sedia sbagliata, che racchiude storie dure e strazianti al centro delle quali ci sono il rapporto madre/figlio e le voci, straziate dal dolore, di chi racconta la propria rabbia, il proprio senso di colpa, il proprio stato d’animo nell’istante immediatamente precedente l’azione tragica o la consapevolezza della propria debolezza. Il romanzo ottiene un buon successo e spinge l’autrice ad organizzare personalmente tutte le presentazioni del libro in giro per l’Italia, riuscendo così ad allacciare rapporti intensi e duraturi con i librai sparsi nel Paese. È del 2011 il secondo romanzo Un uso qualunque di te, una storia capace di arrivare subito al cuore della situazione senza indugi, che vende oltre ventimila copie nella prima settimana di pubblicazione - a marzo 2012 - e viene tradotto in nove lingue. Segue, a maggio 2013, Non volare via, in cui la Rattaro affronta, con la delicatezza che le è propria e senza essere né cattedratica né giudicante, il tema della disabilità e del suo impatto sulle dinamiche familiari; racconta di fragilità e di capacità di perdonare; parla di quell’amore che si sceglie e a cui ci si aggrappa con forza. Il romanzo le vale il Premio Città di Rieti nel 2014. Nel 2014 è la volta di Niente è come te - Premio Bancarella 2015 - delicatissima vicenda che tratta con coraggio ed estremo garbo un tema spinosissimo qual è la sottrazione di minori a uno dei genitori da parte del partner, che spesso si rifugia in terra straniera, rompendo in maniera brusca e drammatica ogni tipo di rapporto.

Nel 2016 Sara vince il Premio Rapallo Carige per la Donna Scrittrice, mentre è del 2017 il Premio Fenice Europa grazie a Splendi più che puoi, coraggiosa denuncia degli episodi di violenza domestica, assai frequenti ma troppo spesso taciuti. La Rattaro mostra nel suo romanzo la maniera di tornare a splendere anche dopo aver attraversato un tunnel di odio e disperazione, sottolineando che il lavoro più grande per tutti resta però quello di informare educando le nuove generazioni, diffondendo una cultura delle pari opportunità, denunciando, non rassegnandosi e chiedendo aiuto. Nel marzo 2017 Sara pubblica il suo primo romanzo con la casa editrice Sperling & Kupfer - sodalizio che dura tuttora - L’amore addosso, con il quale vince nel 2018 il Premio Letteraria. Si tratta di una storia potente, carica di indignazione e speranza; una vicenda che parla di madri e di figli, di amicizia e famiglia, di maternità incompiuta e silenzi, di verità e rispetto. Sempre nel 2017 la scrittrice genovese debutta nel mondo della narrativa per ragazzi con Il cacciatore di sogni, seguito nel 2019 da Sentirai parlare di me e ad ottobre dello stesso anno da Con te non ho paura, primo libro per bambini. Il romanzo Uomini che restano, uscito nel 2018, vince il Premio Cimitile e affronta, oltre a quella del rapporto genitori-figli, anche altre tematiche importanti: l’omosessualità, l’abbandono, l’inganno, il tradimento e il desiderio di vendetta. Racconta di una umanità, quella vera, che dopo il dolore sa arrivare all’accettazione e alla rinascita.

È della fine del 2018 la pubblicazione del sequel di Non volare via. Il romanzo, dal titolo Andiamo a vedere il giorno, vede di nuovo protagonista una famiglia in cui quel che conta sono i fremiti del cuore e la voglia di esserci, sempre e comunque. A inizio 2020 è la volta de La giusta distanza, una storia delicata che pone l’accento sull’altra faccia dell’amore, quel “mentre” che non è più innamoramento e non è ancora fine. Nel 2020 viene pubblicato anche La formula segreta, volume per ragazzi che omaggia Ettore Majorana, geniale fisico italiano allievo del premio Nobel Enrico Fermi, scomparso misteriosamente dopo essersi imbarcato da Napoli su un piroscafo con un biglietto di sola andata. Seguono Sul filo dell’acqua, pubblicato sempre nel 2020 da Solferino - un intreccio di storie sapientemente amalgamate come le tessere del grande mosaico che è la vita, che raccontano la profondità dei sentimenti, la fatica del vivere, la resilienza e il coraggio e vogliono essere, insieme, una dichiarazione d’amore ad una città, Genova, per la quale l’acqua ha da sempre rappresentato croce e delizia -, Una felicità semplice (pubblicato nel 2021) una vicenda delicata, caratteristica sempre presente negli scritti dell’autrice genovese, che sottolinea l’importanza della libertà di essere se stessi e di coltivare con passione il talento di amare e I miracoli esistono - uscito il 12 ottobre 2021 - una storia per ragazzi che racconta le vicende di Giorgio Perlasca, il commerciante italiano che durante il secondo conflitto mondiale riuscì a salvare la vita a cinquemila ebrei d’Ungheria, strappandoli dalle camere a gas.

La Rattaro è docente di Scrittura Creativa nel corso di Laurea in Scienza della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Genova e tiene anche corsi in presenza e online, mostrando una profonda professionalità, un amore incondizionato nei confronti della scrittura ed una inconsueta generosità, di cui i suoi studenti possono beneficiare. La scrittrice dirige inoltre la scuola di scrittura Fabbrica delle storie a Milano, insieme a Mauro Morellini, ed è la curatrice delle collane Varianti e Femminile Singolare - che raccoglie romanzi di vite vere di donne - presso Morellini Editore.

I LIBRI DI SARA RATTARO