Salta al contenuto principale

Stieg Larsson e Giallosvezia

Approda in edicola la paura che viene dal freddo con l’iniziativa Giallosvezia del Corriere della Sera - in collaborazione con Marsilio Editori - che dal 19 maggio all’1 settembre propone tredici titoli dei più noti autori scandinavi suddivisi in sedici volumi.

Quella del giallo svedese è una delle scuole più significative a livello internazionale, che mescola brillantemente gli elementi tradizionali del thriller (omicidi efferati, intrighi e violenza), con gli interrogativi di carattere politico, sociale e morale. Ed è una vera e propria fucina di best seller, che con la sola Millennium Trilogy di Stieg Larsson ha messo a segno uno dei più clamorosi casi editoriali degli ultimi anni, vendendo nel mondo la bellezza di 26 milioni di copie. Apre la collana la prima parte di Uomini che odiano le donne di Stieg Larsson, a cui segue la seconda parte. Completano la celebre trilogia La ragazza che giocava con il fuoco e La regina dei castelli di carta, anche questi divisi in due parti. Incontriamo così l’anomala e riuscitissima coppia formata dal giornalista investigativo Mikael Blomkvist, gran bevitore e seduttore, e dalla geniale hacker Lisbeth Salander (minuta, piena di piercing e tatuaggi, sessualmente ambigua, violenta, vendicativa e inesorabile nel far giustizia alle donne in un mondo di maschi che odiano le donne). A far compagnia a Larsson in questa ricca collezione ci sono Henning Mankell, tra i più prolifici e apprezzati giallisti svedesi, con Il ritorno del maestro di danza e Il cinese; John Ajvide Lindqvist, che con Lasciami entrare rispolvera il mito del vampiro trasportandolo in un quartiere popolare di Stoccolma; Liza Marklund, ideatrice della giornalista Annika Bengtzon, protagonista de Il lupo rosso: Åsa Larsson, della quale è proposto il giallo d’esordio, Tempesta solare, immerso nei rigori dell’inverno lappone, tra i misteri di una comunità religiosa dove si consuma un delitto feroce. A rinfrescare la calura estiva con qualche brivido di tensione, arrivano ad agosto Tra la nostalgia dell’estate e il gelo dell’inverno di Leif G.W. Persson; Un piccolo anello d’oro del norvegese Kjell Ola Dahl; Il giardino di pietra, primo romanzo della serie dedicata da Kjell Eriksson all’investigatrice dell’anticrimine di Uppsala Ann Lindell; La linea del male di Arne Dahl (pseudonimo di Jan Arnald). La serie si conclude l’1 settembre con Un altro tempo, un'altra vita, di Leif G. W. Persson, una nuova avventura del personaggio seriale Lars M. Johansson che porta alla luce i legami imprevedibili tra l’assassinio di un anonimo impiegato e la famigerata polizia segreta della Germania dell’Est, la terribile Stasi. L’occasione è ottima per conoscere un filone in decisa ascesa. In edicola fino all’1 settembre, ogni mercoledì con il Corriere della Sera e con il settimanale Oggi, a € 6,90 più il prezzo del quotidiano o della rivista.