Salta al contenuto principale

Super Pollo e l’alieno sparapuzze

Super Pollo e l’alieno sparapuzze

Michelino ha dieci anni, abita a Poggio Fagiolo e frequenta con scarso profitto la classe quinta della scuola primaria Ulderico Valprunis. Mai sentita nominare? Può essere, anche Poggio Fagiolo del resto non è una metropoli. E nemmeno Michelino, a dirla tutta, sembra avere caratteristiche particolarmente memorabili, almeno così la pensano i suoi compagni: basso e magrino, Michele Mirandola è chiamato a scelta Pappamolla, oppure Mozzarella, Rammollito o altri soprannomi simili. Chissà che reazione avrebbero, se sapessero la verità? Perché Michelino di notte si trasforma in un supereroe, impegnato a salvare il mondo. Il punto è che lui e i suoi genitori sono extracomunitari: extraterrestri per l’esattezza, originari del pianeta Elion4, molto simile alla Terra. Già da piccolissimo ha dimostrato i suoi super poteri ed è proprio in seguito a questi che la sua famiglia ha dovuto espatriare. Poi è stata la volta del suo primo intervento da super eroe per salvare la vita a un’intera famiglia. Da allora, Michelino – ovvero Super Pollo – non ha mai smesso di impegnarsi per difendere i più deboli, perché come ha detto lo zio di Spiderman al nipote: da grandi poteri derivano grandi responsabilità…

Essere un supereroe non è proprio una passeggiata. Innanzitutto richiede coraggio, poi è molto impegnativo e faticoso, e ancora, è un vero e proprio rischio, perché lui, Michele, ogni volta che mostra i suoi poteri per salvare qualcuno, può essere riconosciuto, trovato e catturato da chi gli dà la caccia. Ma quando incontra una persona in difficoltà, come potrebbe voltarsi dall’altra parte e fare finta di niente? Mamma e papà si preoccupano tanto, ma sono proprio loro che lo hanno educato così! Tra bulli, maestre di inglese con i capelli verdi, impegni scolastici e faticosi risvegli, Super Pollo deve anche guardarsi dalle trappole del terribile Jagor, il capo della polizia segreta di Elion4, che lo insegue per catturarlo. Una storia avventurosa, semplice e divertente, che piacerà ai bambini dagli otto anni in su, illustrata da Francesco Fagnani. Consigliato a chi deve vedersela con i bulli ed è alla ricerca di qualche strategia o almeno di un riscatto nel mondo della fantasia, a chi detesta le ingiustizie, a chi ama i supereroi ma non li giudica dal costume. Se siete bambini, polli o alieni, sarà l’avventura perfetta per la vostra estate. Occhio alle vecchiette che sembrano indifese e ai barboncini. Soprattutto ai barboncini.