Salta al contenuto principale

Timothy Top - La rivoluzione sottosopra

larivoluzionesottosopra

Timothy Top ha nove anni e, grazie al superpotere dovuto alla luce verde emessa dalle sue mani, è un eroe che è riuscito a salvare il pianeta. Non solo, grazie al suo pensiero verde è riuscito a superare le sue paure, a salvare il parco cittadino dal cattivo Mister Plumbee che voleva coprirlo di cemento, a respingere un’invasione aliena, a far tornare l’amore tra i suoi genitori e a trovare un bel gruppo di amici composto da Elettra Allen, Silvia Froz e Tonino Olfatto. Ora Mr Plumbee è diventato buono e vive su un pianeta verde con la signorina Pinkets, la sua ex maestra; dall’alto osservano la terra, devastata dai mutamenti climatici: desertificazione, scioglimento dei ghiacciai, terremoti, uragani, tempeste, nevicate e caldo torrido a giorni alterni. Timothy, Elettra, Silvia e Tonino hanno perso i loro superpoteri ma nonostante ciò decidono che è ora di entrare in azione: ogni lunedì, alle otto in punto, Timothy e gli amici si mettono a testa in giù e urlano il loro grido di battaglia “Karamazov!”. Obiettivo: attirare l’attenzione degli adulti che, nonostante tutte le catastrofi ambientali, continuano a comportarsi come se niente fosse. Nel giro di due mesi la loro iniziativa si trasforma in un rito collettivo svolto dai ragazzi di ogni parte del mondo, ottiene risonanza nei media e gli adulti e le nazioni iniziano a mettere in atto azioni concrete per ridurre l’inquinamento. Nel frattempo la scienziata Uöke, per vendicarsi dell’essere stata derisa e soprannominata dai colleghi dottoressa Inutilis, decide di convertire la sua invenzione (un macchinario che, attingendo energia dal centro della terra, potrebbe rallentare il riscaldamento globale) in un acceleratore di catastrofi naturali. E finge di fare l’esatto contrario: aiutare con il suo congegno a salvare la Terra senza che le persone debbano fare alcuno sforzo…

Gud, nome d'arte di Daniele Buonuomo, è autore per Tunué della saga di Timothy Top di cui La rivoluzione sottosopra è il quarto volume. A precederlo altri tre racconti, tutti leggibili indipendentemente. Anche in questa avventura Timothy è chiamato a salvare la Terra. Pagina dopo pagina lo vediamo porsi la stessa domanda che si sono posti negli ultimi anni i giovani di tutto il mondo, spronati dall’ambientalista svedese Greta Thunberg e dai suoi Fridays for Future: come sarà il mondo che verrà se non ci prendiamo cura della Terra oggi stesso? Poi decidere che è il momento di entrare in azione… ma come? Mettendosi a testa in giù per far prendere consapevolezza agli adulti dell’importanza del rispetto dell’ambiente. Timothy e la sua squadra sembrano quasi avercela fatta, ma l’arrivo di Uöke fa sì che gli adulti preferiscano all’impegno quotidiano la strada più facile, ovvero il suo congegno capace di salvare la Terra senza che loro debbano muovere un dito. Al giovane protagonista e alla sua squadra il compito di far capire a tutti che non sempre la strada più semplice è quella più efficace e che per ottenere risultati positivi servono impegno e tenacia. Una graphic novel a misura di bambino positiva, intelligente e divertente. La storia, appassionante e di facile lettura, è accompagnata da illustrazioni chiare e testi brevi dai caratteri maiuscoli, caratteristiche che la rendono approcciabile anche come prima lettura. La struttura semplice però è tutt’altro che sinonimo di contenuti semplicistici: la storia raccontata fornisce validi spunti di riflessione su temi importanti. Per i giovani la salvaguardia dell’ambiente, l’importanza del lottare per le cose a cui teniamo, l’amicizia e la parità di genere. Per gli adulti che li accompagnano nella lettura l’importanza del tenere a mente il tipo di mondo che vorrebbero lasciare ai propri figli.