Salta al contenuto principale

Vuoto di luna

vuotodiluna

Cassie Black è una ladra specializzata in furti nei casinò che ha visto la sua vita andare a pezzi a causa di un colpo andato male, durante il quale il suo amato compagno Max ha perso la vita e lei è stata arrestata. Adesso è uscita in libertà vigilata e lavora presso l’autosalone di Ray Morales. Vende Porsche ai ricchi di Hollywood ma il suo pensiero fisso va alla figlia, una bambina che è nata mentre lei era in carcere e che ha dovuto dare in adozione. Quando scopre che i genitori adottivi stanno mettendo in vendita la loro abitazione in quanto hanno in progetto di trasferirsi a Parigi, Cassie sente che il terreno comincia a mancarle sotto i piedi. Proprio in quel momento Cassie riceve la telefonata di un suo vecchio socio, Leo, che le propone un lavoro molto grosso, grazie al quale potrebbe sparire dalla circolazione e rifarsi una vita da un’altra parte. Spinta dalla volontà di non perdere il contatto con la figlia Cassie accetta e comincia a prepararsi per il colpo, cercando al tempo stesso di non alterare la sua routine quotidiana per non dare troppo nell’occhio. Quando però Leo le spiega i dettagli del colpo, i dubbi cominciano a farsi più forti nella mente di Cassie. Dovrà infatti tornare al Cleopatra, proprio il luogo dell’ultimo colpo messo a segno da lei e Max, quello che è costato la vita al compagno e nel quale lei è stata arrestata. E come se non bastasse, nella notte in cui il colpo deve essere messo a segno si prevede un vuoto di luna, una situazione astrologica particolare, nota per essere un presagio di sventura. Guarda caso, la stessa situazione che si era verificata in quella notte maledetta di sei anni fa, la notte in cui Max è morto…

In questo Vuoto di luna Michael Connelly abbandona per un attimo il ciclo di libri che hanno per protagonista il detective Bosch e ci propone una storia che cattura il lettore dalla prima all’ultima riga. Con il suo consueto stile asciutto e privo di fronzoli, Connelly ci porta questa volta nella Las Vegas dei casinò, dei giocatori d’azzardo professionisti e dei tanti intrecci tra affari e criminalità. Il romanzo è molto documentato dal punto di vista tecnologico: la protagonista è infatti dotata di un’attrezzatura estremamente professionale che le consente di portare a termine i suoi colpi e che viene descritta in tutti i minimi dettagli, consentendo al lettore di immergersi in una realtà tanto distante dalla sua esperienza quotidiana. Tra l’altro, tutti i dispositivi utilizzati da Cassie esistono e sono disponibili per chiunque li volesse, come precisato dallo stesso Connelly! Al di là di queste curiosità, il punto di forza del romanzo è rappresentato proprio dalla figura di Cassie Black, che l’autore tratteggia in modo magistrale. Una donna sola contro quasi tutti, con una grande storia d’amore alle spalle e un unico sogno davanti a sé, che riesce a trarsi d’impaccio in tutte le situazioni grazie alla forza del legame con la figlia. Un legame per il quale è disposta a sacrificare tutto e tutti, anche sé stessa.