Salta al contenuto principale

L’albero della scuola

C’è un solo albero nel cortile della scuola di Pedro, scheletrico, con rami sottili come fili di ferro e qualche misera foglia secca qua e là. Se ne sta davanti ad un grosso cancello verde e, benché quello sia l’unico passaggio per entrare e uscire della scuola, nessuno lo nota a parte Pedro che, un giorno, si avvicina e con delicatezza gli accarezza il tronco. E all’improvviso, sull’albero spuntò una nuova foglia. Ma lo stupore e la felicità di Pedro non durano molto, la maestra gli proibisce di toccare l’albero, perché si sarebbe potuto rovinare. Ma nel cuore del bambino ormai c’è solo quella magia e quando, dopo aver disobbedito alla maestra e avergli dato da bere, dal piccolo alberello spuntano nuove foglie, Pedro capisce che è solo di amore e cura quello di cui la pianta ha bisogno. Così col tempo lo striminzito alberello diventa forte e rigoglioso, tutti i bambini della scuola si accorgono finalmente di lui e, contagiati dall’entusiasmo di Pedro, contribuiscono a farlo crescere sempre di più: Marta pianta un fiore così non si sentirà più solo, Luigi appende una casetta per gli uccellini, Sofia gli legge una poesia, e la maestra (proprio quella che aveva sgridato Pedro) appende una bella altalena. L’albero diventa forte e rigoglioso e un bel giorno, tra i suoi rami, Pedro trova un grosso seme: cosa farne di un seme così prezioso?

Un albo illustrato che, attraverso una storia delicata e semplice, offre diversi spunti di argomentazione e di lettura con i bambini: l’importanza dell’educazione ambientale, soprattutto a scuola, e la consapevolezza che la natura necessita di amore e rispetto, e di pazienza e cosa significhi prendersi cura, non solo di un albero, ma anche di un animale o un amico; la generosità di un gesto, l’importanza di fare squadra e di come sia più semplice raggiungere gli obiettivi cooperando, la condivisione delle cose belle per rendere il mondo un posto migliore. Un racconto che offre anche una buona base di partenza per attività di laboratori pratici con i bambini come la semina per comprendere il ciclo di vita delle piante, ma anche per introdurre la pratica della silvoterapia, che include anche l’azione di abbracciare un albero, per sentirsi meglio, ridurre lo stress, ritrovare il contatto con la natura. Il testo di Antonio Sandoval è arricchito dalle belle e colorate illustrazioni dello spagnolo Emilio Urberuaga. L’albo ha vinto il Programma Nazionale di Lettura (Pnl Portogallo).